Archivi autore: scriptandclick

Quando l’auto elettrica era l’Urbanina. Nel 1965 il primo tentativo di produzione

«Non inquinava, era silenziosa come lo è il nostro territorio, connotato dalla campagna, era confortevole, di velocità e dimensioni adeguate ai paesi, costava poco. Aveva tutte le caratteristiche per poter essere citata nell’enciclica Laudato si’ di papa Francesco». Si tratta

Quando l’auto elettrica era l’Urbanina. Nel 1965 il primo tentativo di produzione

«Non inquinava, era silenziosa come lo è il nostro territorio, connotato dalla campagna, era confortevole, di velocità e dimensioni adeguate ai paesi, costava poco. Aveva tutte le caratteristiche per poter essere citata nell’enciclica Laudato si’ di papa Francesco». Si tratta

G20, un accordo al ribasso, la delusione e l’allarme di Greenaccord

Mentre alcuni considerano un buon accordo quello sul documento finale del G20 Ambiente Clima ed Energia, che si è svolto il 22 e 23 luglio a Napoli, con il coordinamento della presidenza italiana, Andrea Masullo, direttore scientifico di Greenaccord Onlus, già consulente del

G20, un accordo al ribasso, la delusione e l’allarme di Greenaccord

Mentre alcuni considerano un buon accordo quello sul documento finale del G20 Ambiente Clima ed Energia, che si è svolto il 22 e 23 luglio a Napoli, con il coordinamento della presidenza italiana, Andrea Masullo, direttore scientifico di Greenaccord Onlus, già consulente del

Terra Santa, nella città di Magdala 50 anni di scavi “vicentini”

«Una evangelista che annuncia il gioioso messaggio centrale della Pasqua»: lei è Santa Maria Maddalena di Magdala, di cui il 22 luglio si celebra la festa liturgica. Un bel salto di qualità – avvenuto nel 2016 per desiderio di papa

Terra Santa, nella città di Magdala 50 anni di scavi “vicentini”

«Una evangelista che annuncia il gioioso messaggio centrale della Pasqua»: lei è Santa Maria Maddalena di Magdala, di cui il 22 luglio si celebra la festa liturgica. Un bel salto di qualità – avvenuto nel 2016 per desiderio di papa

Maria Maddalena. La testimone del Risorto confusa per secoli con la peccatrice anonima

«Maria Maddalena partecipa e condivide il dramma di Gesù. Lo segue nella condanna, nella via del Calvario, nella crocifissione, nella morte, nella deposizione dalla croce. Lei c’è sempre. È la prima a vedere il Risorto. Ed è lei a diffondere

Maria Maddalena. La testimone del Risorto confusa per secoli con la peccatrice anonima

«Maria Maddalena partecipa e condivide il dramma di Gesù. Lo segue nella condanna, nella via del Calvario, nella crocifissione, nella morte, nella deposizione dalla croce. Lei c’è sempre. È la prima a vedere il Risorto. Ed è lei a diffondere

Pizzaballa ad Aquileia: il legame con i Luoghi Santi

«Per tutti i credenti, e in particolare per i cristiani, Gerusalemme è il luogo-simbolo dell’anelito alla riconciliazione e all’unità. Per questo, conflitti e divisioni che qui avvengono suscitano più sconcerto che in qualsiasi altra parte del mondo». Così si è

Pizzaballa ad Aquileia: il legame con i Luoghi Santi

«Per tutti i credenti, e in particolare per i cristiani, Gerusalemme è il luogo-simbolo dell’anelito alla riconciliazione e all’unità. Per questo, conflitti e divisioni che qui avvengono suscitano più sconcerto che in qualsiasi altra parte del mondo». Così si è

«Sant’Antonio da Padova ci insegna che nessun uomo è un’isola»

«Sant’Antonio di Padova è un santo che non invecchia, resiste al trascorrere dei secoli, sereno e sorridente, portando in braccio il Bambino Gesù, che è la sua gioia più grande. E noi, avvicinandoci a lui, sentiamo di entrare anche a

«Sant’Antonio da Padova ci insegna che nessun uomo è un’isola»

«Sant’Antonio di Padova è un santo che non invecchia, resiste al trascorrere dei secoli, sereno e sorridente, portando in braccio il Bambino Gesù, che è la sua gioia più grande. E noi, avvicinandoci a lui, sentiamo di entrare anche a

L’orrore dell’India: duemila cadaveri abbandonati lungo il Gange

Cadaveri che fluttuano nel Gange. Oltre 2.000 secondo una stima in difetto. Un’altra conseguenza della seconda ondata della pandemia di Covid-19 che ha colpito l’India a dicembre 2020, partita da Mumbay e poi diffusasi ovunque nel Paese, e che rappresenta

L’orrore dell’India: duemila cadaveri abbandonati lungo il Gange

Cadaveri che fluttuano nel Gange. Oltre 2.000 secondo una stima in difetto. Un’altra conseguenza della seconda ondata della pandemia di Covid-19 che ha colpito l’India a dicembre 2020, partita da Mumbay e poi diffusasi ovunque nel Paese, e che rappresenta

Schio (VI). L’ultimo saluto a Nadia De Munari, l’angelo di Nuevo Chimbote uccisa in Perù

«Accendiamo la candela». Era questo il segnale. I bambini sapevano che era il momento di parlare con Dio. L’ha raccontato monsignor Giorgio Barbetta, vescovo ausiliare della diocesi di Huari, in Perù, lunedì pomeriggio nell’omelia al funerale di Nadia De Munari,

Schio (VI). L’ultimo saluto a Nadia De Munari, l’angelo di Nuevo Chimbote uccisa in Perù

«Accendiamo la candela». Era questo il segnale. I bambini sapevano che era il momento di parlare con Dio. L’ha raccontato monsignor Giorgio Barbetta, vescovo ausiliare della diocesi di Huari, in Perù, lunedì pomeriggio nell’omelia al funerale di Nadia De Munari,

Il buon samaritano chiamato Caronte

Lo chiamano il “Caronte della Romea”. Traghetta con la sua barca i pellegrini che dal Veneto si dirigono in Emilia Romagna. Questa brevissima navigazione sul fiume Po – solo pochi minuti – si rivela un’esperienza emozionante. Questo attraversamento è frutto

Il buon samaritano chiamato Caronte

Lo chiamano il “Caronte della Romea”. Traghetta con la sua barca i pellegrini che dal Veneto si dirigono in Emilia Romagna. Questa brevissima navigazione sul fiume Po – solo pochi minuti – si rivela un’esperienza emozionante. Questo attraversamento è frutto

Perù. Nadia non ce l’ha fatta. Morta la missionaria laica vicentina – Nadia no lo logrò. Muerta la laica misionera de Vicenza

Nadia De Munari non ce l’ha fatta: la notizia che nessuno avrebbe mai voluto sentire è arrivata ieri pomeriggio. I familiari, gli amici e i volontari dell’Operazione Mato Grosso di cui Nadia faceva parte, sono sopraffatti dal dolore. Proprio per

Perù. Nadia non ce l’ha fatta. Morta la missionaria laica vicentina – Nadia no lo logrò. Muerta la laica misionera de Vicenza

Nadia De Munari non ce l’ha fatta: la notizia che nessuno avrebbe mai voluto sentire è arrivata ieri pomeriggio. I familiari, gli amici e i volontari dell’Operazione Mato Grosso di cui Nadia faceva parte, sono sopraffatti dal dolore. Proprio per