Archivio della categoria: Attualità

Un progetto per difendere i “colletti bianchi” dal rischio infiltrazioni

«La mafia non è più quella che spara, almeno nel nord Italia, è quella che investe. Per fare affari, i mafiosi non hanno bisogno di spaventare, bensì di conquistarsi quote di consenso sociale e professionale». Così Pierpaolo Romani, coordinatore nazionale

Un progetto per difendere i “colletti bianchi” dal rischio infiltrazioni

«La mafia non è più quella che spara, almeno nel nord Italia, è quella che investe. Per fare affari, i mafiosi non hanno bisogno di spaventare, bensì di conquistarsi quote di consenso sociale e professionale». Così Pierpaolo Romani, coordinatore nazionale

L’aiuto alle vittime di usura? Ci pensano gli ex bancari

Il presidente della Fondazione veronese “Tovini”, Lorenzetto: «Nel 90% dei casi chi ci contatta vive una disgregazione familiare, la gente è talmente sfiduciata che non lotta più» «O salto le rate, o salto i pasti». A chi si trova sommerso

L’aiuto alle vittime di usura? Ci pensano gli ex bancari

Il presidente della Fondazione veronese “Tovini”, Lorenzetto: «Nel 90% dei casi chi ci contatta vive una disgregazione familiare, la gente è talmente sfiduciata che non lotta più» «O salto le rate, o salto i pasti». A chi si trova sommerso

«Così la mafia si è insediata al Nord – A Verona la “pace” tra le ‘ndrine»

Una vera e propria guerra alla mafia del Nord Est a colpi di interdittive. Per impedire che il territorio veneto venga “contaminato” da chi si muove nell’illegalità. È quanto sta accadendo a Verona, dove pochi giorni fa è arrivato un

«Così la mafia si è insediata al Nord – A Verona la “pace” tra le ‘ndrine»

Una vera e propria guerra alla mafia del Nord Est a colpi di interdittive. Per impedire che il territorio veneto venga “contaminato” da chi si muove nell’illegalità. È quanto sta accadendo a Verona, dove pochi giorni fa è arrivato un

Medici malati e morti, la conta infinita

In prima linea ci sono anche loro. Dimenticati, trascurati, discriminati persino. E a volte contagiati, proprio come gli altri. «Sono un medico. Sono albanese, di Scutari. Mi sono laureata in medicina all’università italiana di Tirana, gemellata con Tor Vergata di

Medici malati e morti, la conta infinita

In prima linea ci sono anche loro. Dimenticati, trascurati, discriminati persino. E a volte contagiati, proprio come gli altri. «Sono un medico. Sono albanese, di Scutari. Mi sono laureata in medicina all’università italiana di Tirana, gemellata con Tor Vergata di

Giovanni Putoto: «Nella fede trovo il coraggio per aiutare i malati» – «In the faith I find the courage to help the sicks »

«La guerra, il virus ebola in Serra Leone, il ciclone Idai in Mozambico, la fame in Sud Sudan, il genocidio del Rwanda, il Covid in Etiopia… È nelle emergenze che si fa l’esperienza del limite». Il medico trevigiano Giovanni Putoto,

Giovanni Putoto: «Nella fede trovo il coraggio per aiutare i malati» – «In the faith I find the courage to help the sicks »

«La guerra, il virus ebola in Serra Leone, il ciclone Idai in Mozambico, la fame in Sud Sudan, il genocidio del Rwanda, il Covid in Etiopia… È nelle emergenze che si fa l’esperienza del limite». Il medico trevigiano Giovanni Putoto,

Dalle carceri di Videla al Giardino dei piccoli

Un cappuccio sulla testa, le mani legate dietro la schiena, un luogo sconosciuto. È così che siamo diventati desaparecidos, cioè scomparsi dalla faccia della terra. Inizia così la seconda parte della vita di Emilio Marchi, 77 anni, nato a Buenos

Dalle carceri di Videla al Giardino dei piccoli

Un cappuccio sulla testa, le mani legate dietro la schiena, un luogo sconosciuto. È così che siamo diventati desaparecidos, cioè scomparsi dalla faccia della terra. Inizia così la seconda parte della vita di Emilio Marchi, 77 anni, nato a Buenos

Vicenza. Parolin: il giornalista sia guidato dalla verità – Parolin: the reporter must be driven by the truth

«In un tempo in cui è difficile esprimere la propria appartenenza, perché tutto è fluido e liquido, informare per un settimanale diocesano è motivo per scoprire la verità, la bontà e la bellezza. Il giornalista e, a maggior ragione, il

Vicenza. Parolin: il giornalista sia guidato dalla verità – Parolin: the reporter must be driven by the truth

«In un tempo in cui è difficile esprimere la propria appartenenza, perché tutto è fluido e liquido, informare per un settimanale diocesano è motivo per scoprire la verità, la bontà e la bellezza. Il giornalista e, a maggior ragione, il

Accanto agli anziani fragili. «Lasciati da soli in trincea»

Carenza di personale ormai cronica, nessuna copertura assicurativa, penalizzati da una narrazione giornalistica distorsiva della situazione che si vive nelle residenze per anziane accreditate del Veneto e di Verona. Nonostante queste fatiche, oltre 700 anziani positivi al Covid-19 sono stati

Accanto agli anziani fragili. «Lasciati da soli in trincea»

Carenza di personale ormai cronica, nessuna copertura assicurativa, penalizzati da una narrazione giornalistica distorsiva della situazione che si vive nelle residenze per anziane accreditate del Veneto e di Verona. Nonostante queste fatiche, oltre 700 anziani positivi al Covid-19 sono stati

Empori della solidarietà in rete – Vicenza in aiuto del ceto medio

Pane e dignità: è questo il criterio che guida la realizzazione nella diocesi e provincia di Vicenza di una rete di “empori della solidarietà”. L’iniziativa è di sei enti vicentini da tempo impegnati nell’accompagnamento alle persone che si trovano in

Empori della solidarietà in rete – Vicenza in aiuto del ceto medio

Pane e dignità: è questo il criterio che guida la realizzazione nella diocesi e provincia di Vicenza di una rete di “empori della solidarietà”. L’iniziativa è di sei enti vicentini da tempo impegnati nell’accompagnamento alle persone che si trovano in