Archivio della categoria: Attualità

Ecco chi sono le soldatesse dell’esercito curdo che combattono contro Erdogan – Here are the Turkish soldiers who fight against Erdogan

Vengono mitizzate, la stampa utilizza foto che ne evidenziano l’avvenenza, le chiama “amazzoni”, banalizzando così un progetto di portata storica. Un progetto che ha le radici in quarant’anni di lotte per la libertà, che non è stato e non è

Ecco chi sono le soldatesse dell’esercito curdo che combattono contro Erdogan – Here are the Turkish soldiers who fight against Erdogan

Vengono mitizzate, la stampa utilizza foto che ne evidenziano l’avvenenza, le chiama “amazzoni”, banalizzando così un progetto di portata storica. Un progetto che ha le radici in quarant’anni di lotte per la libertà, che non è stato e non è

Migranti in America Latina: l’Ecuador della Ruta Andina – Migrants in Latin America: Ecuador of the Andean Route

La storia di Medardo: «Io, in fuga dagli uomini che hanno ucciso mio padre» «Mi sento solo. Mio padre è stato ucciso dagli stessi che hanno minacciato di morte anche me. Avevo un negozio a Bogotà, i gruppi paramilitari mi

Migranti in America Latina: l’Ecuador della Ruta Andina – Migrants in Latin America: Ecuador of the Andean Route

La storia di Medardo: «Io, in fuga dagli uomini che hanno ucciso mio padre» «Mi sento solo. Mio padre è stato ucciso dagli stessi che hanno minacciato di morte anche me. Avevo un negozio a Bogotà, i gruppi paramilitari mi

Amazzonia, polmone ferito della terra – Amazonia, wounded lung of the earth

Si chiamano piscinas, ma non servono certo per nuotare. Eppure sono vasche. Se ne contano quasi un migliaio nella parte di foresta amazzonica ecuadoriana compresa tra le province di Sucumbíos e Orellana. Sono scavate nel suolo a tre, quattro metri

Amazzonia, polmone ferito della terra – Amazonia, wounded lung of the earth

Si chiamano piscinas, ma non servono certo per nuotare. Eppure sono vasche. Se ne contano quasi un migliaio nella parte di foresta amazzonica ecuadoriana compresa tra le province di Sucumbíos e Orellana. Sono scavate nel suolo a tre, quattro metri

Naufragio di Lampedusa. Volti, non numeri – Shipwreck of Lampedusa. Faces, not numbers

L’ennesimo naufragio a Lampedusa. Bimbi e madri dispersi. I volti non li conosciamo, da anni sentiamo ripetere numeri e questo ci salva la coscienza. Allora proviamo a conoscerli. Chi sono questi otto bimbi di cui non si sa nulla? Chi

Naufragio di Lampedusa. Volti, non numeri – Shipwreck of Lampedusa. Faces, not numbers

L’ennesimo naufragio a Lampedusa. Bimbi e madri dispersi. I volti non li conosciamo, da anni sentiamo ripetere numeri e questo ci salva la coscienza. Allora proviamo a conoscerli. Chi sono questi otto bimbi di cui non si sa nulla? Chi

Coppie miste, tra fatica e profezia – Mixed couples, between fatigue and prophecy

«Abdallah è riuscito a rapire il mio cuore», dice Angela. Lei, bolognese, cattolica, impegnata in parrocchia; lui musulmano, di origine marocchina. Lei 47 anni, lui 43. Sposati con rito civile dal 2005, tre figli di 10, 12 e 15 anni.

Coppie miste, tra fatica e profezia – Mixed couples, between fatigue and prophecy

«Abdallah è riuscito a rapire il mio cuore», dice Angela. Lei, bolognese, cattolica, impegnata in parrocchia; lui musulmano, di origine marocchina. Lei 47 anni, lui 43. Sposati con rito civile dal 2005, tre figli di 10, 12 e 15 anni.

Auguri di buon anno agli amici ebrei – Happy New Year greetings to Jewish friends

Da oggi e fino a martedì sera sono i giorni di Erev Rosh Hashanah, ovvero il capodanno ebraico. Sono giorni di festa e di preghiera. Le famiglie si riuniscono davanti alla tavola e a Gerusalemme i corni di montone (Shofar)

Auguri di buon anno agli amici ebrei – Happy New Year greetings to Jewish friends

Da oggi e fino a martedì sera sono i giorni di Erev Rosh Hashanah, ovvero il capodanno ebraico. Sono giorni di festa e di preghiera. Le famiglie si riuniscono davanti alla tavola e a Gerusalemme i corni di montone (Shofar)

Vielmo porta la solidarietà a ottomila metri – Vielmo brings solidarity to eight thousand meters

«Libertà, leggerezza, silenzio e contemplazione»: è quello che si prova dopo aver raggiunto la cima di un 8.000, spiega Mario Vielmo, classe 1964, originario di Lonigo (Vicenza), alpinista di fama internazionale. Lo scorso 17 luglio, assieme alla peruviana Graziella Flor,

Vielmo porta la solidarietà a ottomila metri – Vielmo brings solidarity to eight thousand meters

«Libertà, leggerezza, silenzio e contemplazione»: è quello che si prova dopo aver raggiunto la cima di un 8.000, spiega Mario Vielmo, classe 1964, originario di Lonigo (Vicenza), alpinista di fama internazionale. Lo scorso 17 luglio, assieme alla peruviana Graziella Flor,

L’acqua, vero bene comune. «Ora serve un governo mondiale» – «Water, a true common good. Now we need a world government»

«L’utopia è il motore del cambiamento, la forza degli esseri umani». Per Riccardo Petrella, professore emerito dell’Università Cattolica di Lovanio (Belgio), solo «l’audacia» – come titola la campagna “L’audacia nel nome dell’umanità” di cui è uno dei promotori – può

L’acqua, vero bene comune. «Ora serve un governo mondiale» – «Water, a true common good. Now we need a world government»

«L’utopia è il motore del cambiamento, la forza degli esseri umani». Per Riccardo Petrella, professore emerito dell’Università Cattolica di Lovanio (Belgio), solo «l’audacia» – come titola la campagna “L’audacia nel nome dell’umanità” di cui è uno dei promotori – può

Il 9 maggio dedicato alle vittime del terrorismo – May 9th day dedicated to the victims of terrorism

Oggi, 9 maggio, da una parte festeggiamo l’Europa (il 9 maggio 1950 Robert Schuman, all’epoca ministro degli Esteri francese, presenta il piano di cooperazione economica che segna l’inizio del processo di integrazione europea, con l’obiettivo di una futura unione federale)

Il 9 maggio dedicato alle vittime del terrorismo – May 9th day dedicated to the victims of terrorism

Oggi, 9 maggio, da una parte festeggiamo l’Europa (il 9 maggio 1950 Robert Schuman, all’epoca ministro degli Esteri francese, presenta il piano di cooperazione economica che segna l’inizio del processo di integrazione europea, con l’obiettivo di una futura unione federale)

Padova, Festival Biblico 2019. I detenuti-attori raccontano Babele

«In questo momento di frattura, provo paura e gioia. Paura di una situazione nuova e gioia di ricominciare». Così Ciro, giovane detenuto del laboratorio teatrale di Teatrocarcere Due Palazzi di Padova, commenta “Babele”, lo spettacolo preparato in occasione del Festival

Padova, Festival Biblico 2019. I detenuti-attori raccontano Babele

«In questo momento di frattura, provo paura e gioia. Paura di una situazione nuova e gioia di ricominciare». Così Ciro, giovane detenuto del laboratorio teatrale di Teatrocarcere Due Palazzi di Padova, commenta “Babele”, lo spettacolo preparato in occasione del Festival