Archivio della categoria: Cultura

Quell’intervista che coglie l’anima dell’interlocutore – That interview that captures the soul of the interlocutor

Quando ho cominciato a immaginare che da grande avrei fatto la giornalista, non avevo ben chiara la strada da percorrere, ma sapevo che su quella strada volevo incontrare persone, di ogni età, provenienza, professione. Dopo tanti anni, penso che lo

Quell’intervista che coglie l’anima dell’interlocutore – That interview that captures the soul of the interlocutor

Quando ho cominciato a immaginare che da grande avrei fatto la giornalista, non avevo ben chiara la strada da percorrere, ma sapevo che su quella strada volevo incontrare persone, di ogni età, provenienza, professione. Dopo tanti anni, penso che lo

«La mia vocazione? Sollevare la gente dai divani». Parola di Roberta Rocelli, direttrice del Festival Biblico di Vicenza

A chi lamenta che le donne nella Chiesa non hanno voce in capitolo, il Festival biblico, manifestazione promossa da diocesi di Vicenza e Società San Paolo, risponde con la scelta di porre alla guida una giovane donna, laica, tenace, con

«La mia vocazione? Sollevare la gente dai divani». Parola di Roberta Rocelli, direttrice del Festival Biblico di Vicenza

A chi lamenta che le donne nella Chiesa non hanno voce in capitolo, il Festival biblico, manifestazione promossa da diocesi di Vicenza e Società San Paolo, risponde con la scelta di porre alla guida una giovane donna, laica, tenace, con

La Grande Guerra delle suore riscatta Caporetto – The Great War of the Sisters redeems Caporetto

Scorrendo le pagine de’ “L’altra Caporetto. Suore, orfanelle e pazze di Valdobbiadene profughe nei territori occupati. 1917-1918” (Gaspari Editore), della storica suor Albarosa Ines Bassani, ti senti catapultato in un periodo di cui magari hai poca memoria, perché a scuola

La Grande Guerra delle suore riscatta Caporetto – The Great War of the Sisters redeems Caporetto

Scorrendo le pagine de’ “L’altra Caporetto. Suore, orfanelle e pazze di Valdobbiadene profughe nei territori occupati. 1917-1918” (Gaspari Editore), della storica suor Albarosa Ines Bassani, ti senti catapultato in un periodo di cui magari hai poca memoria, perché a scuola

Quando le immagini cercano Dio – When images search for God

Quando l’artista parla di Dio, «parla anche della sua vita. Parte da un dato materiale – quello che siamo – per raccontare la trascendenza». Lo dice Andrea Nante, direttore del Museo diocesano di Padova che, fino al 24 giugno, ospita

Quando le immagini cercano Dio – When images search for God

Quando l’artista parla di Dio, «parla anche della sua vita. Parte da un dato materiale – quello che siamo – per raccontare la trascendenza». Lo dice Andrea Nante, direttore del Museo diocesano di Padova che, fino al 24 giugno, ospita

Auguri ad Alda Merini, una folle lucida poetessa – Best wishes to Alda Merini, a crazy lucid poetess

“Ero matta in mezzo ai matti. I matti erano matti nel profondo, alcuni molto intelligenti. Sono nate lì le mie più belle amicizie. I matti son simpatici, non come i dementi, che sono tutti fuori, nel mondo. I dementi li

Auguri ad Alda Merini, una folle lucida poetessa – Best wishes to Alda Merini, a crazy lucid poetess

“Ero matta in mezzo ai matti. I matti erano matti nel profondo, alcuni molto intelligenti. Sono nate lì le mie più belle amicizie. I matti son simpatici, non come i dementi, che sono tutti fuori, nel mondo. I dementi li

Napoli. Dialogo cristiano-islamico, in mostra le opere di Shamira Minozzi – Naples. Christian-Islamic dialogue, showcasing the works of Shamira Minozzi

Si chiama Shamira. Significa “lungo cammino verso la pace duratura”. Il nome è di origine aramica, ma lei è italiana, di Pordenone, è cattolica, e ha consacrato la sua vita al dialogo cristiano-islamico attraverso l’arte. Oggi, le opere di Anna

Napoli. Dialogo cristiano-islamico, in mostra le opere di Shamira Minozzi – Naples. Christian-Islamic dialogue, showcasing the works of Shamira Minozzi

Si chiama Shamira. Significa “lungo cammino verso la pace duratura”. Il nome è di origine aramica, ma lei è italiana, di Pordenone, è cattolica, e ha consacrato la sua vita al dialogo cristiano-islamico attraverso l’arte. Oggi, le opere di Anna

Testimoni. Così sorella Bakhita parla ancora oggi – Witnesses. So sister Bakhita still speaks today

C’è chi ha raccontato di un’esperienza spirituale profonda che da allora ne ha accompagnato il cammino, chi ha evidenziato la grazia ricevuta, chi narra di essere andato da lei diseprato e di aver ricevuto dalle sue parole tanta serenità. Sono

Testimoni. Così sorella Bakhita parla ancora oggi – Witnesses. So sister Bakhita still speaks today

C’è chi ha raccontato di un’esperienza spirituale profonda che da allora ne ha accompagnato il cammino, chi ha evidenziato la grazia ricevuta, chi narra di essere andato da lei diseprato e di aver ricevuto dalle sue parole tanta serenità. Sono

Alla ricerca della tomba di Nefertiti – Looking for the tomb of Nefertiti – تبحث عن قبر نفرتيتي

Dal 31 gennaio al 6 febbraio un gruppo di studiosi italiani del Politecnico di Torino ha lavorato a Luxor, in Egitto, nella Valle dei Re, alla ricerca della tomba della regina Nefertiti, sposa di Akenathon. Secondo l’archeologo inglese Nicholas Reeves,

Alla ricerca della tomba di Nefertiti – Looking for the tomb of Nefertiti – تبحث عن قبر نفرتيتي

Dal 31 gennaio al 6 febbraio un gruppo di studiosi italiani del Politecnico di Torino ha lavorato a Luxor, in Egitto, nella Valle dei Re, alla ricerca della tomba della regina Nefertiti, sposa di Akenathon. Secondo l’archeologo inglese Nicholas Reeves,

Verona, la “piccola Gerusalemme” che conquista i pellegrini

«Verona Minor Hierusalem – spiega don Martino Signoretto, vicario episcopale per la cultura, della diocesi di Verona – è prima di tutto una visione. Significa ripensare Verona secondo i criteri della Città celeste, la convivenza, la pace». Ha compiuto un

Verona, la “piccola Gerusalemme” che conquista i pellegrini

«Verona Minor Hierusalem – spiega don Martino Signoretto, vicario episcopale per la cultura, della diocesi di Verona – è prima di tutto una visione. Significa ripensare Verona secondo i criteri della Città celeste, la convivenza, la pace». Ha compiuto un

Verona, Biblioteca Capitolare. Qui la storia fa capire il tempo presente

È la più antica collezione di libri aperta al pubblico e tra mille tesori ne conserva uno straordinario: il Codice di Ursicino che nel 2017 ha compiuto 1500 anni. Spiega il prefetto: «I libri antichi aiutano a riflettere»   «Papà,

Verona, Biblioteca Capitolare. Qui la storia fa capire il tempo presente

È la più antica collezione di libri aperta al pubblico e tra mille tesori ne conserva uno straordinario: il Codice di Ursicino che nel 2017 ha compiuto 1500 anni. Spiega il prefetto: «I libri antichi aiutano a riflettere»   «Papà,