Archivio della categoria: Cultura

Verona, la “piccola Gerusalemme” che conquista i pellegrini

«Verona Minor Hierusalem – spiega don Martino Signoretto, vicario episcopale per la cultura, della diocesi di Verona – è prima di tutto una visione. Significa ripensare Verona secondo i criteri della Città celeste, la convivenza, la pace». Ha compiuto un

Verona, la “piccola Gerusalemme” che conquista i pellegrini

«Verona Minor Hierusalem – spiega don Martino Signoretto, vicario episcopale per la cultura, della diocesi di Verona – è prima di tutto una visione. Significa ripensare Verona secondo i criteri della Città celeste, la convivenza, la pace». Ha compiuto un

Verona, Biblioteca Capitolare. Qui la storia fa capire il tempo presente

È la più antica collezione di libri aperta al pubblico e tra mille tesori ne conserva uno straordinario: il Codice di Ursicino che nel 2017 ha compiuto 1500 anni. Spiega il prefetto: «I libri antichi aiutano a riflettere»   «Papà,

Verona, Biblioteca Capitolare. Qui la storia fa capire il tempo presente

È la più antica collezione di libri aperta al pubblico e tra mille tesori ne conserva uno straordinario: il Codice di Ursicino che nel 2017 ha compiuto 1500 anni. Spiega il prefetto: «I libri antichi aiutano a riflettere»   «Papà,

Il festival. A Trento il “Religion Today”, vent’anni di fede e dialogo

Guerra e pace, migrazioni, convivenza, spiritualità, pluralità religiosa, universo femminile: il Religion Today Filmfestival di Trento compie vent’anni, e si riconferma luogo di riflessione sui temi contemporanei. Nato nel 1997 come primo festival internazionale e itinerante di cinema delle religioni

Il festival. A Trento il “Religion Today”, vent’anni di fede e dialogo

Guerra e pace, migrazioni, convivenza, spiritualità, pluralità religiosa, universo femminile: il Religion Today Filmfestival di Trento compie vent’anni, e si riconferma luogo di riflessione sui temi contemporanei. Nato nel 1997 come primo festival internazionale e itinerante di cinema delle religioni

Musica. Costruito in Veneto il pianoforte dei record

Passione per la musica, manualità, conoscenze ingegneristiche e meccaniche, di tecnica pianistica, pazienza e laboriosità. Da questo mix è scaturito il “Grand Prix 333”, ovvero il pianoforte dei record: 730 chili di peso, corde allungate di 50 centimetri (quattro per

Musica. Costruito in Veneto il pianoforte dei record

Passione per la musica, manualità, conoscenze ingegneristiche e meccaniche, di tecnica pianistica, pazienza e laboriosità. Da questo mix è scaturito il “Grand Prix 333”, ovvero il pianoforte dei record: 730 chili di peso, corde allungate di 50 centimetri (quattro per

Il Vangelo di don Milani a teatro

«E’ un grande piacere per me interpretare don Lorenzo Milani. Quando mi è stato proposto, la paura era di non riuscire a rendere la complessità del personaggio. Mi sono stati d’aiuto gli autori e i colleghi, tutti molto capaci. Io

Il Vangelo di don Milani a teatro

«E’ un grande piacere per me interpretare don Lorenzo Milani. Quando mi è stato proposto, la paura era di non riuscire a rendere la complessità del personaggio. Mi sono stati d’aiuto gli autori e i colleghi, tutti molto capaci. Io

Vicenza rende omaggio a padre Komitas, padre della musica armena e martire

Non manca mai un omaggio alla musica armena alle Settimane Musicali al Teatro Olimpico di Vicenza. E non potrebbe essere che così visto che la violinista Sonig  Tchakerian, che ha fondato il festival vicentino, è di origine e madrelingua armena,

Vicenza rende omaggio a padre Komitas, padre della musica armena e martire

Non manca mai un omaggio alla musica armena alle Settimane Musicali al Teatro Olimpico di Vicenza. E non potrebbe essere che così visto che la violinista Sonig  Tchakerian, che ha fondato il festival vicentino, è di origine e madrelingua armena,

Una visione diversa: al Maxxi il festival del cinema firmato dagli autistici

Ne sono arrivati 3.000 da circa 115 Paesi, stupendo gli stessi organizzatori: a farla da padrone sono gli Stati Uniti con 250, poi l’Italia con 240; a seguire India, Regno Unito, Iran, Francia, Russia, Egitto, Cina, Israele, Corea, Afghanistan, Slovenia,

Una visione diversa: al Maxxi il festival del cinema firmato dagli autistici

Ne sono arrivati 3.000 da circa 115 Paesi, stupendo gli stessi organizzatori: a farla da padrone sono gli Stati Uniti con 250, poi l’Italia con 240; a seguire India, Regno Unito, Iran, Francia, Russia, Egitto, Cina, Israele, Corea, Afghanistan, Slovenia,

A Forlì le colpe del Novecento e la loro espiazione

Chi consideriamo colpevole e responsabile di eventi tragici, di guerre e genocidi? Qual è la memoria della colpa che i diversi paesi elaborano dopo le esperienze tragiche che hanno vissuto? In che modo il senso di colpa o la sua

A Forlì le colpe del Novecento e la loro espiazione

Chi consideriamo colpevole e responsabile di eventi tragici, di guerre e genocidi? Qual è la memoria della colpa che i diversi paesi elaborano dopo le esperienze tragiche che hanno vissuto? In che modo il senso di colpa o la sua

Bellini, una mostra a 500 anni dalla morte

«Scoprire le opere nel loro contesto originario, per coglierne appieno il valore e la qualità, quest’ultima data anche dal luogo umano che ha generato le opere stesse»: è questo l’obiettivo di “Luce su Giovanni Bellini”, nelle parole di don Gianmatteo

Bellini, una mostra a 500 anni dalla morte

«Scoprire le opere nel loro contesto originario, per coglierne appieno il valore e la qualità, quest’ultima data anche dal luogo umano che ha generato le opere stesse»: è questo l’obiettivo di “Luce su Giovanni Bellini”, nelle parole di don Gianmatteo

Lina Sastri: «Vivo la passione con gli occhi di Maria»

A luglio, alla Festa del Teatro di San Miniato, “Passio Hominis” ha ricevuto applausi a scena aperta. Lina Sastri, Jacopo Venturiero, Francesco Benedetto, e tutti gli attori dell’opera diretta da Antonio Calenda, vengono acclamati. Accadrà di sicuro anche il il

Lina Sastri: «Vivo la passione con gli occhi di Maria»

A luglio, alla Festa del Teatro di San Miniato, “Passio Hominis” ha ricevuto applausi a scena aperta. Lina Sastri, Jacopo Venturiero, Francesco Benedetto, e tutti gli attori dell’opera diretta da Antonio Calenda, vengono acclamati. Accadrà di sicuro anche il il