Archivio della categoria: Dialogo interreligioso

Buona festa di Hannukkah! – Happy Hanukkah party!

Oggi per gli amici ebrei è iniziata la festa di Hanuccah, che noi conosciamo più come Festa delle luci. Hannukkah – che si trova scritto in vari modi – in ebraico significa “inaugurazione”, e si riferisce alla reinaugurazione del Tempio

Buona festa di Hannukkah! – Happy Hanukkah party!

Oggi per gli amici ebrei è iniziata la festa di Hanuccah, che noi conosciamo più come Festa delle luci. Hannukkah – che si trova scritto in vari modi – in ebraico significa “inaugurazione”, e si riferisce alla reinaugurazione del Tempio

Firenze. «Incontrarsi per capirsi meglio»

Abbiamo bisogno di maggiori relazioni tra noi. Se ci conosciamo meglio, possiamo anche comprendere che i motivi di unione sono molti di più di quelli di diversità e gli stessi motivi di diversità poi hanno una funzione ermeneutica per la

Firenze. «Incontrarsi per capirsi meglio»

Abbiamo bisogno di maggiori relazioni tra noi. Se ci conosciamo meglio, possiamo anche comprendere che i motivi di unione sono molti di più di quelli di diversità e gli stessi motivi di diversità poi hanno una funzione ermeneutica per la

Morto il cardinale Jean-Louis Touran, un uomo del dialogo – Cardinal Jean-Louis Touran, a man of dialogue, died

Il 5 luglio è mancato un altro uomo del dialogo, il cardinale Jean-Louis Touran, presidente del Pontifico Consiglio per il Dialogo interreligioso. La sua opera di mediazione intereligiosa ha attraversato tre pontificati: Giovanni Paolo II, Benedetto XVI, papa Francesco. In

Morto il cardinale Jean-Louis Touran, un uomo del dialogo – Cardinal Jean-Louis Touran, a man of dialogue, died

Il 5 luglio è mancato un altro uomo del dialogo, il cardinale Jean-Louis Touran, presidente del Pontifico Consiglio per il Dialogo interreligioso. La sua opera di mediazione intereligiosa ha attraversato tre pontificati: Giovanni Paolo II, Benedetto XVI, papa Francesco. In

Campobasso. Alla scoperta dei luoghi di Celestino V – Discovering the places of Celestino V

Di ritorno dalla missione molisana, posto le foto dell’attività. Dal 28 al 30 giugno, con l’associazione Itria (Itinerari turistici accessibili interculturali intereligiosi), partner del progetto molisano, abbiamo partecipato ad un tour in Molise-Campobasso alla scoperta dei luoghi di Celestino V.

Campobasso. Alla scoperta dei luoghi di Celestino V – Discovering the places of Celestino V

Di ritorno dalla missione molisana, posto le foto dell’attività. Dal 28 al 30 giugno, con l’associazione Itria (Itinerari turistici accessibili interculturali intereligiosi), partner del progetto molisano, abbiamo partecipato ad un tour in Molise-Campobasso alla scoperta dei luoghi di Celestino V.

Culle vuote e territorio, sfida aperta per il Molise – Empty cribs and territory, open challenge for Molise

«Il Molise non ha un problema di scale, ha un problema di culle vuote. Non basta non porre ostacoli, bisogna fare in modo che ci sia un motore che spinga verso il bene». È partita da qui la riflessione dell’arcivescovo

Culle vuote e territorio, sfida aperta per il Molise – Empty cribs and territory, open challenge for Molise

«Il Molise non ha un problema di scale, ha un problema di culle vuote. Non basta non porre ostacoli, bisogna fare in modo che ci sia un motore che spinga verso il bene». È partita da qui la riflessione dell’arcivescovo

Addio a due testimoni di pace

Sono mancati a pochi giorni di distanza. Dialogo nella morte come erano stati in dialogo durante la vita. Lo Sheikh Abd al Wahid Pallavicini si è spento domenica 12 novembre, a 91 anni. Pioniere musulmano del dialogo interreligioso e testimone

Addio a due testimoni di pace

Sono mancati a pochi giorni di distanza. Dialogo nella morte come erano stati in dialogo durante la vita. Lo Sheikh Abd al Wahid Pallavicini si è spento domenica 12 novembre, a 91 anni. Pioniere musulmano del dialogo interreligioso e testimone

Festival Biblico. Anche il dialogo interreligioso è un viaggio, che porta a mete insperate

«Se ci abbandoniamo al divino, il divino ci ispira»: sta tutta qui la ricetta affinché le religioni possano camminare insieme. Ha concluso, così, Syamini Hamsananda Ghiri, dell’Italian Indù Union, l’evento che tutti gli anni, la domenica pomeriggio, il Festival Biblico

Festival Biblico. Anche il dialogo interreligioso è un viaggio, che porta a mete insperate

«Se ci abbandoniamo al divino, il divino ci ispira»: sta tutta qui la ricetta affinché le religioni possano camminare insieme. Ha concluso, così, Syamini Hamsananda Ghiri, dell’Italian Indù Union, l’evento che tutti gli anni, la domenica pomeriggio, il Festival Biblico

Cairo, prove tecniche di dialogo con l’Islam

Il Cairo, Egitto Nostro servizio C’è anche padre Claudio Omar Uassouf fra chi ha studiato all’Istituto Pontificio di lingua araba e cultura islamica “Dar Comboni”, in Egitto, al Cairo. E se il suo nome non risulta conosciuto ai più, sicuramente

Cairo, prove tecniche di dialogo con l’Islam

Il Cairo, Egitto Nostro servizio C’è anche padre Claudio Omar Uassouf fra chi ha studiato all’Istituto Pontificio di lingua araba e cultura islamica “Dar Comboni”, in Egitto, al Cairo. E se il suo nome non risulta conosciuto ai più, sicuramente

La misericordia? E’ ciò che lega ebrei, cristiani e musulmani

«Lo Stato islamico si nutre del vuoto spirituale occidentale. Il grande errore è nella nostra arroganza di un mondo senza Dio. Quando Dio scompare dall’orizzonte, l’uomo si rivolge agli idoli: il denaro, il potere…»: è questa, per il cardinale Jean-Louis

La misericordia? E’ ciò che lega ebrei, cristiani e musulmani

«Lo Stato islamico si nutre del vuoto spirituale occidentale. Il grande errore è nella nostra arroganza di un mondo senza Dio. Quando Dio scompare dall’orizzonte, l’uomo si rivolge agli idoli: il denaro, il potere…»: è questa, per il cardinale Jean-Louis

Pellegrini al tempo dell’Isis: cristiani, ebrei e Islam a confronto

«Laddove le teste delle grandi democrazie non sono riuscite a risolvere i problemi di questi Paesi, ci provano il cuore e le gambe dei pellegrini. Finché le gambe dei pellegrini la calpesteranno, la Terra Santa avrà una speranza, il mondo

Pellegrini al tempo dell’Isis: cristiani, ebrei e Islam a confronto

«Laddove le teste delle grandi democrazie non sono riuscite a risolvere i problemi di questi Paesi, ci provano il cuore e le gambe dei pellegrini. Finché le gambe dei pellegrini la calpesteranno, la Terra Santa avrà una speranza, il mondo