Archivio della categoria: Estero

Emergenza Camerun. Sono alla fame le migliaia di sfuggiti ai raid di Boko Haram – Emergency Cameroon. The thousands of escaped Boko Haram raids are starving

Un mare di tende e capanne. Questa è la visione per chi arriva a Goura, a est di Husserl, nell’Estremo Nord del Camerun. Sono i rifugi improvvisati degli oltre 40mila profughi arrivati alla fine di gennaio a decine di migliaia

Emergenza Camerun. Sono alla fame le migliaia di sfuggiti ai raid di Boko Haram – Emergency Cameroon. The thousands of escaped Boko Haram raids are starving

Un mare di tende e capanne. Questa è la visione per chi arriva a Goura, a est di Husserl, nell’Estremo Nord del Camerun. Sono i rifugi improvvisati degli oltre 40mila profughi arrivati alla fine di gennaio a decine di migliaia

Wael Suleiman: «Non dimenticate i cristiani del Medio Oriente» – Do not forget the Christians of the Middle East

«Sono sicuro al 100 per cento che Dio vincerà». Non ha dubbi Wael Suleiman, direttore di Caritas Giordania. Nonostante le difficoltà e le tensioni che si vivono nel Medio Oriente, «se sei un cristiano non puoi perdere la fede, perché

Wael Suleiman: «Non dimenticate i cristiani del Medio Oriente» – Do not forget the Christians of the Middle East

«Sono sicuro al 100 per cento che Dio vincerà». Non ha dubbi Wael Suleiman, direttore di Caritas Giordania. Nonostante le difficoltà e le tensioni che si vivono nel Medio Oriente, «se sei un cristiano non puoi perdere la fede, perché

Monsignor Zenari: “ospedali aperti” per far rinascere la Siria – Monsignor Zenari: “open hospitals” to revive Syria

Si definisce un «veterano delle guerre» il cardinale Mario Zenari, nunzio apostolico in Siria, per avervi assistito in Sri Lanka e Costa D’Avorio. Ma alle atrocità non ci si abitua mai. A fare le spese del conflitto siriano, entrato nel suo «ottavo

Monsignor Zenari: “ospedali aperti” per far rinascere la Siria – Monsignor Zenari: “open hospitals” to revive Syria

Si definisce un «veterano delle guerre» il cardinale Mario Zenari, nunzio apostolico in Siria, per avervi assistito in Sri Lanka e Costa D’Avorio. Ma alle atrocità non ci si abitua mai. A fare le spese del conflitto siriano, entrato nel suo «ottavo

Pakistan. Clima di forte tensione in vista delle elezioni – Pakistan. Climate of strong tension in view of the elections

In Pakistan la situazione sta diventando sempre più tesa con l’avvicinarsi delle elezioni parlamentari previste per il 25 luglio. Settanta persone sono morte oggi nell’esplosione di una bomba durante un comizio elettorale a Mastung, sud-ovest del paese. Tra le vittime

Pakistan. Clima di forte tensione in vista delle elezioni – Pakistan. Climate of strong tension in view of the elections

In Pakistan la situazione sta diventando sempre più tesa con l’avvicinarsi delle elezioni parlamentari previste per il 25 luglio. Settanta persone sono morte oggi nell’esplosione di una bomba durante un comizio elettorale a Mastung, sud-ovest del paese. Tra le vittime

Giordania in mezzo alle “tempeste” del Medio Oriente – Jordan in the midst of the “storms” of the Middle East – الأردن في خضم عواصف الشرق الأوسط

La Giordania ha ricevuto dagli Usa 150 veicoli corazzati da utilizzare in combattimento e per la difesa delle frontiere, mezzi resistenti agli attacchi nucleari, biologici e chimici. Questo nell’ambito degli aiuti militari annuali che Washington fornisce al fedele alleato mediorientale.

Giordania in mezzo alle “tempeste” del Medio Oriente – Jordan in the midst of the “storms” of the Middle East – الأردن في خضم عواصف الشرق الأوسط

La Giordania ha ricevuto dagli Usa 150 veicoli corazzati da utilizzare in combattimento e per la difesa delle frontiere, mezzi resistenti agli attacchi nucleari, biologici e chimici. Questo nell’ambito degli aiuti militari annuali che Washington fornisce al fedele alleato mediorientale.

L’altra faccia. Ismael cammina di nuovo. Con la speranza

Ismael ha tre anni ed è affetto dalla nascita da disabilità motoria cerebrale. Quando è arrivato al servizio di assistenza sociale aperto dal Pime (Pontificio Istituto Missioni Estere), in collaborazione con la Caritas, nell’Estremo Nord del Camerun, sapeva solo gattonare.

L’altra faccia. Ismael cammina di nuovo. Con la speranza

Ismael ha tre anni ed è affetto dalla nascita da disabilità motoria cerebrale. Quando è arrivato al servizio di assistenza sociale aperto dal Pime (Pontificio Istituto Missioni Estere), in collaborazione con la Caritas, nell’Estremo Nord del Camerun, sapeva solo gattonare.

Trump, Gerusalemme e l’ora della collera di Hamas – Trump, Jerusalem and the hour of the Hamas rage – القدس وساعة غضب حماس

Il presidente Donald Trump dichiara che gli Stati Uniti riconoscono Gerusalemme “capitale di Israele”, e annuncia il trasferimento dell’ambasciata americana da Tel Aviv alla “Città Santa”, così come aveva anticipato in campagna elettorale. Lo fa quando ricorrono i trent’anni di

Trump, Gerusalemme e l’ora della collera di Hamas – Trump, Jerusalem and the hour of the Hamas rage – القدس وساعة غضب حماس

Il presidente Donald Trump dichiara che gli Stati Uniti riconoscono Gerusalemme “capitale di Israele”, e annuncia il trasferimento dell’ambasciata americana da Tel Aviv alla “Città Santa”, così come aveva anticipato in campagna elettorale. Lo fa quando ricorrono i trent’anni di

Afghanistan. Una campagna informativa per proteggere i bambini dagli ordigni esplosivi

Sono nascosti, subdoli, sono vere e proprie trappole che non ti aspetti. Sono gli IED, Improvised Explosive Device, ovvero gli ordigni esplosivi improvvisati, di cui l’Afghanistan è disseminato. Sono realizzati con un misto di pezzi recuperati da ordigni convenzionali e

Afghanistan. Una campagna informativa per proteggere i bambini dagli ordigni esplosivi

Sono nascosti, subdoli, sono vere e proprie trappole che non ti aspetti. Sono gli IED, Improvised Explosive Device, ovvero gli ordigni esplosivi improvvisati, di cui l’Afghanistan è disseminato. Sono realizzati con un misto di pezzi recuperati da ordigni convenzionali e

La microfinanza in Giordania

Mohammad è un medico di medicina generale, ha lavorato in vari ospedali pubblici, sognando di aprire un giorno una propria clinica privata. Oggi quel sogno è realtà. La sua clinica sorge nel campo profughi palestinesi di Baqa’a, ad una ventina

La microfinanza in Giordania

Mohammad è un medico di medicina generale, ha lavorato in vari ospedali pubblici, sognando di aprire un giorno una propria clinica privata. Oggi quel sogno è realtà. La sua clinica sorge nel campo profughi palestinesi di Baqa’a, ad una ventina

Fatta la pace, va fatta la riconciliazione

Il 21 novembre 1995, con l’Accordo di Dayton (Ohio, Usa), si concludeva la guerra in Bosnia ed Erzegovina, che era iniziata nel 1991. Quattro anni di guerra feroce alle nostre porte. Feroce perché coinvolse etnie e fedi. Dopo la morte

Fatta la pace, va fatta la riconciliazione

Il 21 novembre 1995, con l’Accordo di Dayton (Ohio, Usa), si concludeva la guerra in Bosnia ed Erzegovina, che era iniziata nel 1991. Quattro anni di guerra feroce alle nostre porte. Feroce perché coinvolse etnie e fedi. Dopo la morte