Archivio della categoria: Notizia

Isis colpisce ancora i copti d’Egitto – Isis still strikes the Copts of Egypt

Mina, Youssef e Fady, di 8, 10 e 12 anni, due giovani donne di 16 e 25 anni, e altre sei persone sono le vittime dell’attacco ad un bus ieri in Egitto (ci sono anche alcuni feriti), rivendicato da una

Isis colpisce ancora i copti d’Egitto – Isis still strikes the Copts of Egypt

Mina, Youssef e Fady, di 8, 10 e 12 anni, due giovani donne di 16 e 25 anni, e altre sei persone sono le vittime dell’attacco ad un bus ieri in Egitto (ci sono anche alcuni feriti), rivendicato da una

L’esodo dei profughi verso gli Stati Uniti – The exodus of refugees to the United States

Sono tremila, quattromila, seimila, forse di più, camminano assieme, perché credono nella forza delle masse, sono partiti da San Pedro Sula, in Honduras, decisi ad attraversare Guatemala e Messico per perseguire un sogno: raggiungere gli Stati Uniti. Dormono per strada

L’esodo dei profughi verso gli Stati Uniti – The exodus of refugees to the United States

Sono tremila, quattromila, seimila, forse di più, camminano assieme, perché credono nella forza delle masse, sono partiti da San Pedro Sula, in Honduras, decisi ad attraversare Guatemala e Messico per perseguire un sogno: raggiungere gli Stati Uniti. Dormono per strada

Viktoria, giornalista bulgara massacrata – Viktoria, Bulgarian journalist massacred

Il corpo senza vita di Viktoria Marinova, giornalista bulgara, volto popolare della Tvn di Ruse, è stato trovato in un parco sul Danubio dove abitualmente andava a correre. Colpita più volte, stuprata, strangolata. La polizia pensa ad un maniaco, –

Viktoria, giornalista bulgara massacrata – Viktoria, Bulgarian journalist massacred

Il corpo senza vita di Viktoria Marinova, giornalista bulgara, volto popolare della Tvn di Ruse, è stato trovato in un parco sul Danubio dove abitualmente andava a correre. Colpita più volte, stuprata, strangolata. La polizia pensa ad un maniaco, –

Attacco hacker a Facebook – Hacker attack on Facebook

Facebook venerdì scorso ha denunciato un attacco hacker che ha colpito circa 50 milioni di account e ha messo a rischio i dati degli utenti. Questa notizia mi sembra non abbia avuto molta risonanza, eppure è di grande rilevanza. D’altro

Attacco hacker a Facebook – Hacker attack on Facebook

Facebook venerdì scorso ha denunciato un attacco hacker che ha colpito circa 50 milioni di account e ha messo a rischio i dati degli utenti. Questa notizia mi sembra non abbia avuto molta risonanza, eppure è di grande rilevanza. D’altro

La Toscana brucia – Tuscany burns

L’area del Pisano in Toscana è in fiamme da ieri sera. In particolare i paesi di Calci e Vico, ed alcune frazioni. Il forte vento ostacola l’attività dei canadair, molte persone sono state evacuate. Il fuoco, partito dal Monte Serra,

La Toscana brucia – Tuscany burns

L’area del Pisano in Toscana è in fiamme da ieri sera. In particolare i paesi di Calci e Vico, ed alcune frazioni. Il forte vento ostacola l’attività dei canadair, molte persone sono state evacuate. Il fuoco, partito dal Monte Serra,

Liberate padre Maccalli! – Free Father Maccalli!

È giunto all’agenzia Fides – attraverso la Società per le Missioni Africane (Sma) – l’appello dei leader musulmani del Niger per la liberazione di padre Pier Luigi Maccalli, prete originario di Cremona, missionario in Niger dal 2007, rapito da un

Liberate padre Maccalli! – Free Father Maccalli!

È giunto all’agenzia Fides – attraverso la Società per le Missioni Africane (Sma) – l’appello dei leader musulmani del Niger per la liberazione di padre Pier Luigi Maccalli, prete originario di Cremona, missionario in Niger dal 2007, rapito da un

Ricordando il massacro di Sabra e Shatila – Remembering the massacre of Sabra and Shatila

«Dopo qualche minuto, anche noi cominciammo a puzzare di morto». I giornalisti Robert Fisk, Bill Foley, Loren Jenkins, Karsten Tveit, Mimmo Candito e pochi altri sono i primi ad entrare nel campo profughi di Sabra e Shatila – «uno sterminato

Ricordando il massacro di Sabra e Shatila – Remembering the massacre of Sabra and Shatila

«Dopo qualche minuto, anche noi cominciammo a puzzare di morto». I giornalisti Robert Fisk, Bill Foley, Loren Jenkins, Karsten Tveit, Mimmo Candito e pochi altri sono i primi ad entrare nel campo profughi di Sabra e Shatila – «uno sterminato

Don Gianantonio, un amico – Don Gianantonio, a friend

«Direi che mi sento bene, anche se un mese fa ho avuto un paio di notti difficili, ho rivissuto qualche paura, poi per fortuna ho ricominciato a dormire. Certo, i rumori notturni un po’ mi agitano. Tuttavia, dal punto di

Don Gianantonio, un amico – Don Gianantonio, a friend

«Direi che mi sento bene, anche se un mese fa ho avuto un paio di notti difficili, ho rivissuto qualche paura, poi per fortuna ho ricominciato a dormire. Certo, i rumori notturni un po’ mi agitano. Tuttavia, dal punto di

Morto Kofi Annan – Dead Kofi Annan

Durante il suo mandato, al Qaeda ha colpito l’America al cuore, gli Stati Uniti hanno invaso l’Afghanistan e l’Iraq (azione che egli definì “illegale”), la Guerra Fredda è stata “sostituita” dalla lotta alla militanza islamica. E’ morto stamattina, a 80

Morto Kofi Annan – Dead Kofi Annan

Durante il suo mandato, al Qaeda ha colpito l’America al cuore, gli Stati Uniti hanno invaso l’Afghanistan e l’Iraq (azione che egli definì “illegale”), la Guerra Fredda è stata “sostituita” dalla lotta alla militanza islamica. E’ morto stamattina, a 80

Nonostante l’introduzione della patente, la vita delle donne arabe continua ad essere dura – Despite the introduction of the license, the life of Arab women continues to be harsh

Samar Badawi e Nassima al-Sadah, attiviste per i diritti umane, sono le ultime due vittime della repressione che ha preso piede in Arabia Saudita nel periodo precedente l’abolizione del divieto di guida per le donne. La denuncia del loro arresto,

Nonostante l’introduzione della patente, la vita delle donne arabe continua ad essere dura – Despite the introduction of the license, the life of Arab women continues to be harsh

Samar Badawi e Nassima al-Sadah, attiviste per i diritti umane, sono le ultime due vittime della repressione che ha preso piede in Arabia Saudita nel periodo precedente l’abolizione del divieto di guida per le donne. La denuncia del loro arresto,