Archivio della categoria: Riflessione

Il mondo va avanti nonostante il coronavirus – The world goes on despite the coronavirus

Guinea Bissau verso la guerra civile. Siria sotto nuovi bombardamenti. Lo Yemen è in ginocchio. La Libia è fuori controllo. In Burkina Faso il terrorismo miete vittime tutti i giorni. Ci sono state le elezioni in Iran: bassa affluenza e

Il mondo va avanti nonostante il coronavirus – The world goes on despite the coronavirus

Guinea Bissau verso la guerra civile. Siria sotto nuovi bombardamenti. Lo Yemen è in ginocchio. La Libia è fuori controllo. In Burkina Faso il terrorismo miete vittime tutti i giorni. Ci sono state le elezioni in Iran: bassa affluenza e

Se la notizia non è più un valore – If the news is no longer a value

Quando leggo titoli come “Caccia al paziente zero” (Gazzettino), non posso esimermi da qualche riflessione. La questione “coronavirus” sta evidenziando alcuni elementi che si ripetono ma che in questo frangente si sono fatti più “virulenti” (giusto per restare in tema).

Se la notizia non è più un valore – If the news is no longer a value

Quando leggo titoli come “Caccia al paziente zero” (Gazzettino), non posso esimermi da qualche riflessione. La questione “coronavirus” sta evidenziando alcuni elementi che si ripetono ma che in questo frangente si sono fatti più “virulenti” (giusto per restare in tema).

Siamo occidentali. Il resto del mondo? Fino a poche settimane fa, non pervenuto. Poi abbiamo scoperto la Cina – We are westerners. The rest of the world? Until a few weeks ago, not received. Then we discovered China

Europa, Africa, America, Asia, Australia. Sono i nomi dei cinque continenti in cui tradizionalmente è suddiviso il pianeta terra. L’abbiamo imparato a scuola quando ancora si studiava la geografia. Ci hanno insegnato la differenza tra continente e Stato, poi il

Siamo occidentali. Il resto del mondo? Fino a poche settimane fa, non pervenuto. Poi abbiamo scoperto la Cina – We are westerners. The rest of the world? Until a few weeks ago, not received. Then we discovered China

Europa, Africa, America, Asia, Australia. Sono i nomi dei cinque continenti in cui tradizionalmente è suddiviso il pianeta terra. L’abbiamo imparato a scuola quando ancora si studiava la geografia. Ci hanno insegnato la differenza tra continente e Stato, poi il

Che paese è la Cina? – What country is China?

In questo periodo si parla della Cina solo con riferimento al coronavirus. Proviamo però ad analizzare il Paese. E qui vi chiedo aiuto, non essendoci mai stata. Ho esperienza d’Africa e di mondo arabo, ma la Cina al momento mi

Che paese è la Cina? – What country is China?

In questo periodo si parla della Cina solo con riferimento al coronavirus. Proviamo però ad analizzare il Paese. E qui vi chiedo aiuto, non essendoci mai stata. Ho esperienza d’Africa e di mondo arabo, ma la Cina al momento mi

Ripartiamo dalle fonti – Let’s start from the sources

Un giorno viene negata la Shoah, un altro le foibe, un altro ancora il genocidio degli armeni, poi la nakba (النكبة‎) e così via. C’è sempre qualcuno a cui non sta bene un fatto storico, perché parte dalla propria ideologia

Ripartiamo dalle fonti – Let’s start from the sources

Un giorno viene negata la Shoah, un altro le foibe, un altro ancora il genocidio degli armeni, poi la nakba (النكبة‎) e così via. C’è sempre qualcuno a cui non sta bene un fatto storico, perché parte dalla propria ideologia

Sanremo è Sanremo, cioè spettacolo. Il resto sono chiacchiere – Sanremo is Sanremo, that is, show. The rest are small talk

Fatta la premessa che Sanremo è Sanremo, cioè spettacolo, prima, durante e dopo. Pertanto tutte le polemiche servono solo a fare audience, oggi si viene a sapere che il monologo di Rula è stato scritto da Selvaggia Lucarelli. A me

Sanremo è Sanremo, cioè spettacolo. Il resto sono chiacchiere – Sanremo is Sanremo, that is, show. The rest are small talk

Fatta la premessa che Sanremo è Sanremo, cioè spettacolo, prima, durante e dopo. Pertanto tutte le polemiche servono solo a fare audience, oggi si viene a sapere che il monologo di Rula è stato scritto da Selvaggia Lucarelli. A me

Un salto nel vuoto senza paracadute ti insegna a volare – A jump into the void without a parachute teaches you to fly

Sento spesso persone lamentarsi del lavoro. Posto da dipendente, tredici mensilità, ferie, mutua, bla, bla, bla. Qualcuno direbbe averne. Invece chi ce l’ha, trova sempre qualcosa che non va. Il che ci sta, ma fino ad un certo punto. Non

Un salto nel vuoto senza paracadute ti insegna a volare – A jump into the void without a parachute teaches you to fly

Sento spesso persone lamentarsi del lavoro. Posto da dipendente, tredici mensilità, ferie, mutua, bla, bla, bla. Qualcuno direbbe averne. Invece chi ce l’ha, trova sempre qualcosa che non va. Il che ci sta, ma fino ad un certo punto. Non

Al suq la contrattazione è d’obbligo – Bargaining is a must at suq

Una delle cose che più mi piacciono nei paesi africani e mediorientali è la contrattazione dell’oggetto da acquistare. Suq o bazar, che dir si voglia, se si dimostra arguzia, il negoziante te la riconosce e il prezzo della merce miracolosamente

Al suq la contrattazione è d’obbligo – Bargaining is a must at suq

Una delle cose che più mi piacciono nei paesi africani e mediorientali è la contrattazione dell’oggetto da acquistare. Suq o bazar, che dir si voglia, se si dimostra arguzia, il negoziante te la riconosce e il prezzo della merce miracolosamente

11 luglio 1995: Srebrenica – 11 July 1995: Srebrenica

11 luglio 1995: a Srebrenica, sull’altra sponda dell’Adriatico, si consumava un genocidio che abbiamo ritenuto essere un ultimo “esempio di Medioevo”. Questo ci faceva dormire sonni tranquilli, perché ci faceva pensare che non si sarebbe potuto ripetere. Ma la verità

11 luglio 1995: Srebrenica – 11 July 1995: Srebrenica

11 luglio 1995: a Srebrenica, sull’altra sponda dell’Adriatico, si consumava un genocidio che abbiamo ritenuto essere un ultimo “esempio di Medioevo”. Questo ci faceva dormire sonni tranquilli, perché ci faceva pensare che non si sarebbe potuto ripetere. Ma la verità

Nessun muro ferma chi ha fame di pane e di giustizia – No wall stops those hungry for bread and justice

54 migranti salvati oggi; 82 dispersi ieri sera. Braccio di ferro sui porti. Stessa scena che si ripete, con poche varianti, ormai da anni. E poi il solito refrain: “L’Italia lasciata sola. L’Europa che si disinteressa”. Poi però quando in

Nessun muro ferma chi ha fame di pane e di giustizia – No wall stops those hungry for bread and justice

54 migranti salvati oggi; 82 dispersi ieri sera. Braccio di ferro sui porti. Stessa scena che si ripete, con poche varianti, ormai da anni. E poi il solito refrain: “L’Italia lasciata sola. L’Europa che si disinteressa”. Poi però quando in