COS’È SCRIPT AND CLICK

Le parole descrivono, ma a volte da sole non bastano; a volte ne bastano poche, altre volte ancora, proprio non servono. Allora, subentrano le immagini. Accompagnano un testo oppure, a loro volta, possono essere accompagnate da una didascalia sintetica, altre volte scorrono in sequenza, senza accompagnamento di parole, perché bastano a sé stesse. Nella civiltà egizia, la parola era creatrice; nella società moderna, l’immagine è sostanziale. Dare voce e volto a mondi poco considerati, o considerati solo da determinati punti di vista, è l’obiettivo di scriptandclick.com. Fotografare con le parole, scrivere con le foto. La penna registra, l’obiettivo immortala. Raccontare storie con i testi e con le immagini. Dove sta la novità? La novità è la passione per il viaggio, che accomuna me e Fabio, il desiderio di andare, di esserci, con la consapevolezza che la verità viene dall’aver toccato con mano, e con la sensibilità di chi ama l’incontro con l’altro. Fino a riconoscersi in quello sguardo e scoprire che quell’altro da sé, altro non è che la propria immagine riflessa nello specchio della vita.
Romina

 

WHAT’S SCRIPT AND CLICK

The words describe, but sometimes are not enough. Other times few are sufficient, other times they just do not serve. Then the images take place, they explain a text, or themselves they can be explained by a short caption, other times slide sequently without words, because these images are enough to in and of themselves. In the Egyptian civilization, the word creates; in the contemporary society, the image is fundamental. The target of scriptandclick.com is to give voice and face to the marginalized worlds, or considered only from a single point of view.

To protograph with the words, to write with the photos. The pen records, the camera lens immortalizes. To tell with the texts and with the photos. Where is the innovation? The innovation is the passion for the travel, that joins me and Fabio, the desire to go, be there, with the awareness that the truth comes from having to touch with your hands. The truth comes from the sensibility of who lives by meeting with other people. And, at the end, he observes that in the Others faces or eyes, he recognizes himself and discovers that the other people are only the image reflecting in the mirror of life.

Romina

Annunci