CURRICULUM

IMG_20151026_154136

ROMINA GOBBO

Sono una giornalista professionista con una laurea in Scienze politiche all’Università degli Studi di Padova. La passione per il Sud del mondo e per il Medio Oriente mi porta spesso ad affrontare particolari esperienze di viaggio – dal Sud Sudan all’India, dall’Afghanistan alla Siria, dalla Romania al Camerun, da Israele allo Zambia, dal Libano al Kenya -, che amo raccontare con articoli e reportage. Sono una freelance; le mie testate di riferimento sono Avvenire, Famiglia Cristiana, Credere, Jesus, Microfinanza. Il 31 dicembre 2014, ho concluso il rapporto di lavoro con il settimanale diocesano di Vicenza, La Voce dei Berici, di cui sono stata prima redattrice e dopo caposervizio.

Come formazione ulteriore nel settore degli Esteri, ho conseguito il diploma del Corso di giornalismo per inviati in aree di crisi, promosso dall’Università Tor Vergata di Roma, in collaborazione con la Fondazione “Maria Grazia Cutuli onlus”, lo Stato Maggiore della Difesa, l’Unità di Crisi della Farnesina e la Croce Rossa Italiana.

Il 13 dicembre 2013, ho conseguito il diploma per il “Master di studi sull’Islam d’Europa” – Università di Padova -, con una tesi sul dialogo cristiano-islamico, per la quale ho ottenuto la lode. Ho poi continuato a studiare l’Islam e il mondo arabo e questa passione è diventata il focus di un ciclo di trasmissioni pubblicate sul mio canale YouTube, che ho intitolato Liqa’ u-l’asdiqa’, ovvero “L’incontro degli amici”. Ogni martedì chiacchiero davanti alla telecamera sapientemente guidata dalla mano del cameraman Gianni Dal Santo. Racconto il mondo arabo e l’Islam, per cercare di abbattere qualche stereotipo e diffondere la cultura del dialogo. Le trasmissioni sono pubblicate anche su questo sito, alla sezione “video”. Ecco qui sotto un esempio.

questione di identita

Quest’estate ad Amman (Giordania) ho conseguito una certificazione per la conoscenza della lingua araba.

In passato mi sono occupata di cronaca nera e giudiziaria per quotidiani e mensili e ho lavorato in due emittenti televisive locali, realizzando servizi, ma anche conducendo i tg, le rassegne stampa e vari programmi di approfondimento. Ho svolto attività di addetta stampa per enti pubblici e ditte private. È del 2012 il mio primo libro, relativo a tematiche sociali.
Nel 2015 ho pubblicato “NESSUNO STRUMENTALIZZI DIO! PAPA FRANCESCO IN TERRA SANTA: L’URGENZA DELLA PACE” (pagina facebook Nessuno strumentalizzi Dio), per i tipi della Gabrielli Editori di Verona, e “GIOVANNI ANTONIO FARINA – TALMENTE UOMO DA ESSERE SANTO”, presentato il 6 novembre, sempre del 2015, alle 20.30, nel teatro del Seminario Vescovile di Vicenza. Insieme a me, anche il regista Paolo Damosso, con il suo dvd “L’intelligenza della carità. Il mondo di Giovanni Antonio Farina”, suor Albarosa Bassani, postulatrice della Causa di canonizzazione, e Antonella Taggiasco, fotografa e filmaker.

Nessuno strumentalizzi Dio_cop
cop libro farina

ED ECCOMI AL LAVORO COME FOTOREPORTER

4

MI RACCONTO ALLA TELECAMERA

http://www.asterisconet.it/notizia/14623/religioni-pluralismo-democrazia.html

Qualche volta mi occupo di danza, un po’ passione, un po’ professione. Non perdetevi il mio canale YouTube.

PRESS OFFICER

PALERMO. 15/16 ottobre 2015 – Come Press Officer e Media Relations al 2° Colloquio del Mediterraneo, intitolato “Religioni, pluralismo, democrazia: le attese dei giovani del Mediterraneo”, organizzato dall’Istituto di Scienze sociali “Nicolò Rezzara” di Vicenza, in collaborazione con l’Università di Palermo

INTERVENTI E MODERAZIONI

Presentazioni del mio libro. 13 aprile 2016: Lonigo (Vicenza), serata organizzata dall’associazione Fidapa. 5 novembre 2015: Montecchio Maggiore (Vicenza), sala Murialdo. Con Annachiara Cailotto, Christine Shajrawi; modera Dario dalla Costa. 11 settembre 2015: Modena, intervento nell’ambito della tavola rotonda “Non siamo più estranei, ma amici e fratelli – Ebrei e cristiani a 50 anni dalla Dichiarazione conciliare Nostra Aetate”. 19 marzo 2015: Campodoro (Padova), esordio al centro interparrocchiale. 26 aprile 2015: Vicenza, Centro culturale San Paolo. 9 maggio 2015: Fivizzano (Pisa), libreria solidale “Dal libro alla solidarietà”. 26 maggio 2015: Verona. 13 giugno 2015: Mestre (Venezia), giornata di chiusura corsi di giornalismo della scuola “A. Chiodi”. 17 giugno 2015: “San Romano (Pisa), convento frati. 18 giugno 2015: Usigliano di Lari (Pisa), Vecchia Fattoria Castelli. 19 giugno 2015: Massa, Seminario. 20 giugno 2015: Avenza (Massa), parrocchia di Maria SS. Mediatrice. 26 giugno 2015: Torri di Quartesolo (Vicenza), parrocchia, sala polivalente.

6 maggio 2016, Vicenza, c/o Istituto “Quadri”: lezione ai ragazzi sulla Deontologia in rete e sui rischi connessi ai social”.

23 aprile 2016, Lonigo (Vicenza), c/o Fidapa: relatrice di un incontro su “La donna musulmana”.

13 aprile 2016, Vicenza, Centro culturale San Paolo: organizzatrice e moderatrice di una serata sul terrorismo. Con Marco Di Liddo (CeSi) e il tenente colonnello Renato Raggi (Coespu Vicenza).

7 marzo 2016, Gaeta, c/o Assessorato alla cultura: relatrice di un incontro su “La donna musulmana”.

18 febbraio 2016, Vicenza, c/o Istituto scolastico “Fogazzaro”: lezione ai ragazzi sul Diritto internazionale umanitario.

febbraio 2016, Vicenza, c/o Istituto scolastico “Farina”: lezione ai ragazzi su “La donna musulmana”.

6 febbraio 2016, Marola (Vicenza): giornata di formazione per giornalisti, con il patrocinio dell’Ordine nazionale: “Informazione e disabilità”, come organizzatrice e moderatrice.

12 settembre 2015, Vicenza: giornata di formazione per giornalisti, con il patrocinio dell’Ordine nazionale: “Satira, libertà di espressione e libertà di religioni: riflessioni alla luce del principio di laicità”, come organizzatrice e moderatrice.

7 agosto 2015, Messina, Convegno interreligioso “Fra Oriente e Occidente”, intervento su “Venezia, il Mediterraneo e l’Oriente: radici comuni per un futuro di pace”.

Primavera 2015: organizzazione e moderazione ciclo di incontri di conoscenza sull’Islam. Con Massimo Khairallah, Michael Andenna, Anna Vanzan – Centro culturale San Paolo, in collaborazione con Centro studi Presenza Donna e Chiesa Evangelica Metodista di Vicenza.

24 febbraio 2015, Vicenza, incontro con l’islamologo Stefano Allievi, sul tema “Terrorismo, minaccia reale?”. Appuntamento organizzato in collaborazione con il Centro culturale San Paolo, Presenza Donna e Chiesa Evangelica Metodista di Vicenza; con il patrocinio del Fidr, Forum Internazionale Democrazia & Religioni, e il Comune di Vicenza.

10 dicembre 2014, Vicenza, incontro-intervista con Youssef Sbai, vicepresidente Unione Comunità Islamiche d’Italia, e responsabile del dialogo interreligioso per la stessa associazione. Appuntamento organizzato in collaborazione con parrocchia di San Paolo, Centro culturale San Paolo, libreria San Paolo e Presenza Donna.

Progetto Dialogando 2014 – Comune di Bassano del Grappa (Vicenza) con gli Istituti superiori: come moderatrice nei tre incontri preparatori, con le associazioni di volontariato, le associazioni femminile e le confessioni religiose, e nell’incontro finale, il 5 aprile 2014, quando i sociologi dell’Università di Padova, Davide Girardi e Vincenzo Pace, hanno presentato i risultati dei questionati preparati dai ragazzi sul tema “Lavoro, futuro, società”. Successivamente, gli studenti hanno presentato sette video, sempre sullo stesso tema

14 marzo 2014, Montecchio Maggiore: come moderatrice. Relatori l’avvocato Igor Brunello e il sociologo Khalid Rhazzali. Tema: il fenomeno immigratorio negli ultimi vent’anni

19 febbraio 2014: lezione al Liceo artistico “Boscardin” di Vicenza. Tema: “Quell’anelito alla pace che si scontra con un mondo in fiamme – Conflitti, strategie, speranze”

13 ottobre 2013, chiesa di Marola: come moderatrice all’incontro sul femminicidio

27 settembre 2013, chiesa di Marola (Vicenza): intervista pubblica con Katherine Hutton Mezzacappa, che ha tradotto in inglese la biografia della beata Eurosia Fabris

Quando mi si chiede un intervento, senza preavviso

ENGLISH VERSION

I have been a journalist for twenty years. Currently I work as a freelance for the daily Avvenire, newspaper of the Bishops’ Conference, and for the three periodicals in the Edizioni San Paolo group (Famiglia Cristiana, Credere, and Jesus). My expertise lies particularly in the following areas: human rights, children’s rights, gender equality, disability, immigration, interreligious dialogue, in particular Muslim-Christian (I am a scholar of Islam and an Arabic speaker). My book on the history of the Israeli-Palestinian conflict, Nessuno strumentalizzi Dio (God is no excuse), inspired by Pope Francis’s visit to the Holy Land in 2014, was published by Gabrielli Editore in 2015 (English translation of the updated text in preparation). I have developed this specialist expertise as a journalist on missions to crisis-hit, war-torn or poverty stricken areas: Cameroon, Zambia, South Sudan, Kenya, Ethiopia, Egypt, Lebanon, Turkey, Syria, Jordan, Israel, Palestine, Kosovo, Romania, Afghanistan, India and Ecuador, as well as through research in Italy. Ecuador was a recent journey (September 2019); I went by invitation of the NGO Focsiv, together with other journalists, to document environmental degradation, as preparation for Pope Francis’s Synod on the Amazon which took place in October. I honed my managerial skills as head of the editorial staff for XX years at the Vicenza Diocesan Weekly, La Voce dei Berici, where I oversaw the work of three employed journalists and thirty external contributors. As this newspaper had limited funding, I was used to organizing events, conferences and training days with a slim budget, so my “ability to achieve results under pressure and budgetary constraints” comes from direct experience. This role requires a “combination of strategic thinking and hands-on application to get results”; I have organized several inter-religious dialogue meetings in Vicenza, commissioned by the San Paolo Cultural Centre (linked to the San Paolo periodicals for which I am a contributor). I know how to negotiate delicate diplomatic situations, a sine qua non when working as a woman journalist in the Islamic World. I have always believed in training, so from the start of my work as head of the editorial staff at La Voce in Vicenza, I organized regular development courses for staff and contributors. Then, in 2014, when training for journalists became mandatory, I collaborated with the professional body and trade union of journalists in the Veneto, to organize refresher days for colleagues, in particular in my areas of specialism. One example was a seminar on immigration commissioned by the Consulate of the Kingdom of Morocco, which took place in Verona. I have experience working in an international setting; my journalistic missions to various parts of the world prove it. These have also taught me to be risk aware, and I have built up a high level of physical and psychological stamina in handling complex situations. Solid knowledge of Catholic Church Organization and Holy See structures is a necessary requirement in my work for Avvenire and Famiglia Cristiana. My journalism also reflects my personal alignment with the fundamental values of life.