Articoli con tag: bambine

«Non si può morire così per un albero» – «You can’t die like this for a tree»

«Voglio solo portare via i miei figli da qui, voglio solo questo» dice il padre delle due sorelline, Malak e Jannat Lassiri, 14 e 3 anni, mentre in tenda, al campeggio “Verde Mare” di Marina di Massa, schiacciate da un

«Non si può morire così per un albero» – «You can’t die like this for a tree»

«Voglio solo portare via i miei figli da qui, voglio solo questo» dice il padre delle due sorelline, Malak e Jannat Lassiri, 14 e 3 anni, mentre in tenda, al campeggio “Verde Mare” di Marina di Massa, schiacciate da un

«Mezzo miliardo di bambini vive in estrema povertà ed esposti al rischio di violenza». Inizia oggi a Parigi un summit sui loro diritti

«Vorrei diventare una donna influente, a favore dei diritti dei bambini, in particolare delle bambine. E vorrei essere un esempio per mia sorella, mia cugina e le altre ragazze della mia comunità», dice Raby, giovane blogger e attivista per i

«Mezzo miliardo di bambini vive in estrema povertà ed esposti al rischio di violenza». Inizia oggi a Parigi un summit sui loro diritti

«Vorrei diventare una donna influente, a favore dei diritti dei bambini, in particolare delle bambine. E vorrei essere un esempio per mia sorella, mia cugina e le altre ragazze della mia comunità», dice Raby, giovane blogger e attivista per i

Marveille, 11 anni, la chiamavano strega

Si chiamano Marveille, Grace, Wangare, Jamimah, Nice, Kate, Neema, hanno il profumo dell’adolescenza e un sorriso che ti conquista. Qualche volta la spensieratezza è offuscata dai ricordi, ma la loro “seconda vita” è connotata dall’aver ritrovato la capacità di sognare.

Marveille, 11 anni, la chiamavano strega

Si chiamano Marveille, Grace, Wangare, Jamimah, Nice, Kate, Neema, hanno il profumo dell’adolescenza e un sorriso che ti conquista. Qualche volta la spensieratezza è offuscata dai ricordi, ma la loro “seconda vita” è connotata dall’aver ritrovato la capacità di sognare.