Articoli con tag: Donald Trump

Non ci resta che confidare nella saggezza giapponese – We just have to trust in Japanese wisdom

Tornerà sui propri passi Trump, permettendo all’Iran di riprendere le proprie esportazioni di petrolio e ammettendo così che la “strategia di massima pressione” ha fallito? Oppure la tensione fra Usa e Iran è destinata a sfociare in conflitto? Tentativi di

Non ci resta che confidare nella saggezza giapponese – We just have to trust in Japanese wisdom

Tornerà sui propri passi Trump, permettendo all’Iran di riprendere le proprie esportazioni di petrolio e ammettendo così che la “strategia di massima pressione” ha fallito? Oppure la tensione fra Usa e Iran è destinata a sfociare in conflitto? Tentativi di

Putin vince le presidenziali, Trump accoglie bin Salman – Putin wins the presidential elections, Trump welcomes bin Salman

Vladimir Putin ha vinto le presidenziali con praticamente un plebiscito (76,6% di voti a favore), dovuto alla mancanza di avversari di levatura e anche ad investimenti ad hoc ed infrastrutture. Inizia così il suo quarto mandato da presidente russo, che

Putin vince le presidenziali, Trump accoglie bin Salman – Putin wins the presidential elections, Trump welcomes bin Salman

Vladimir Putin ha vinto le presidenziali con praticamente un plebiscito (76,6% di voti a favore), dovuto alla mancanza di avversari di levatura e anche ad investimenti ad hoc ed infrastrutture. Inizia così il suo quarto mandato da presidente russo, che

Papa Francesco prega per la pace e Trump vuole armare gli insegnanti – Pope Francis prays for peace and Trump wants to arm teachers

Mentre papa Francesco chiede di dedicare, la giornata del 23 febbraio, primo venerdì di Quaresima alla preghiera e al digiuno per la pace nel mondo, il presidente americano Donald Trump, davanti a genitori e figli sopravvissuti alla strage in una

Papa Francesco prega per la pace e Trump vuole armare gli insegnanti – Pope Francis prays for peace and Trump wants to arm teachers

Mentre papa Francesco chiede di dedicare, la giornata del 23 febbraio, primo venerdì di Quaresima alla preghiera e al digiuno per la pace nel mondo, il presidente americano Donald Trump, davanti a genitori e figli sopravvissuti alla strage in una

Trump e Putin nemici/amici

Vladimir Putin ha ringraziato Donald Trump per il contributo fornito dalla Cia che ha consentito di sventare un attentato a San Pietroburgo. I due “nemici” che si aiutano. Credo che i siriani avrebbero qualcosa da dire in proposito. Intanto, facciamoci

Trump e Putin nemici/amici

Vladimir Putin ha ringraziato Donald Trump per il contributo fornito dalla Cia che ha consentito di sventare un attentato a San Pietroburgo. I due “nemici” che si aiutano. Credo che i siriani avrebbero qualcosa da dire in proposito. Intanto, facciamoci

E Trump?

La decisione di Trump fa parte di un progetto più ampio: i palestinesi si trovano in mezzo ad una guerra per procura che vede Iran da un lato e Stati Uniti e Arabia Saudita dall’altro. Poi ci sono gli altri

E Trump?

La decisione di Trump fa parte di un progetto più ampio: i palestinesi si trovano in mezzo ad una guerra per procura che vede Iran da un lato e Stati Uniti e Arabia Saudita dall’altro. Poi ci sono gli altri

Trump, Gerusalemme e l’ora della collera di Hamas – Trump, Jerusalem and the hour of the Hamas rage – القدس وساعة غضب حماس

Il presidente Donald Trump dichiara che gli Stati Uniti riconoscono Gerusalemme “capitale di Israele”, e annuncia il trasferimento dell’ambasciata americana da Tel Aviv alla “Città Santa”, così come aveva anticipato in campagna elettorale. Lo fa quando ricorrono i trent’anni di

Trump, Gerusalemme e l’ora della collera di Hamas – Trump, Jerusalem and the hour of the Hamas rage – القدس وساعة غضب حماس

Il presidente Donald Trump dichiara che gli Stati Uniti riconoscono Gerusalemme “capitale di Israele”, e annuncia il trasferimento dell’ambasciata americana da Tel Aviv alla “Città Santa”, così come aveva anticipato in campagna elettorale. Lo fa quando ricorrono i trent’anni di

Quali criteri per il “travel ban”?

L’attentatore di New York risulta essere di nazionalità uzbeka. L’Uzbekistan ha dato i natali ad alcuni dei responsabili degli attentati più sanguinosi di quest’anno, come quelli alla metropolitana di Pietroburgo e alla discoteca di Istanbul. Eppure l’Uzbekistan, considerata la culla

Quali criteri per il “travel ban”?

L’attentatore di New York risulta essere di nazionalità uzbeka. L’Uzbekistan ha dato i natali ad alcuni dei responsabili degli attentati più sanguinosi di quest’anno, come quelli alla metropolitana di Pietroburgo e alla discoteca di Istanbul. Eppure l’Uzbekistan, considerata la culla

Medio Oriente. Venti di guerra Arabia Saudita-Iran

Riassunto degli ultimi avvenimenti. L’Iran è sotto attacco: due attentati suicidi, al Parlamento e al mausoleo dell’ayatollah Khomeini (fonte: Mehr News, agenzia di stampa iraniana). Stavolta l’obiettivo non era quello di fare vittime civili, bensì di colpire due luoghi simbolo:

Medio Oriente. Venti di guerra Arabia Saudita-Iran

Riassunto degli ultimi avvenimenti. L’Iran è sotto attacco: due attentati suicidi, al Parlamento e al mausoleo dell’ayatollah Khomeini (fonte: Mehr News, agenzia di stampa iraniana). Stavolta l’obiettivo non era quello di fare vittime civili, bensì di colpire due luoghi simbolo:

Donald Trump. Donne nei ruoli di potere?

Pensierino di un pomeriggio avvolto nel grigiore. Donald Trump ha scelto una portavoce donna, Kellyanne Conway, che si dice essere stata il volano della vittoria alle presidenziali. Una curiosità: la Comway ha origini italiane da parte di madre. Il presidente

Donald Trump. Donne nei ruoli di potere?

Pensierino di un pomeriggio avvolto nel grigiore. Donald Trump ha scelto una portavoce donna, Kellyanne Conway, che si dice essere stata il volano della vittoria alle presidenziali. Una curiosità: la Comway ha origini italiane da parte di madre. Il presidente

Attenzione ai corsi e ricorsi della storia

9 novembre 1938: in Germania, Austria e Cecoslovacchia si consuma la “Notte dei cristalli”. Vengono bruciate oltre 250 sinagoghe, distrutti oltre 7.000 negozi di proprietà di ebrei, uccise 25 persone di origine ebraica e arrestate 25mila. 9 novembre 1965: un

Attenzione ai corsi e ricorsi della storia

9 novembre 1938: in Germania, Austria e Cecoslovacchia si consuma la “Notte dei cristalli”. Vengono bruciate oltre 250 sinagoghe, distrutti oltre 7.000 negozi di proprietà di ebrei, uccise 25 persone di origine ebraica e arrestate 25mila. 9 novembre 1965: un