Articoli con tag: Europa

Iraq. Il califfo appoggiato dagli oppositori di al-Maliki

Com’è possibile che poche migliaia di combattenti, in un tempo breve, siano riusciti a controllare così tanto territorio, fino a conquistare Mosul, seconda città irachena, e ad insidiare la capitale Baghdad, oltre che ad appropriarsi di alcuni dei principali siti

Iraq. Il califfo appoggiato dagli oppositori di al-Maliki

Com’è possibile che poche migliaia di combattenti, in un tempo breve, siano riusciti a controllare così tanto territorio, fino a conquistare Mosul, seconda città irachena, e ad insidiare la capitale Baghdad, oltre che ad appropriarsi di alcuni dei principali siti

Pellegrini con Francesco. Amore, giustizia, riconciliazione. I bisogni del mondo

  «Siamo lieti di questa visita di papa Francesco – dice padre Fouad Twal, Patriarca latino di Gerusalemme -. Dobbiamo ricordare che il Patriarcato che lui visita, si estende su Israele, la Palestina, e la Giordania (anche Cipro vi fa

Pellegrini con Francesco. Amore, giustizia, riconciliazione. I bisogni del mondo

  «Siamo lieti di questa visita di papa Francesco – dice padre Fouad Twal, Patriarca latino di Gerusalemme -. Dobbiamo ricordare che il Patriarcato che lui visita, si estende su Israele, la Palestina, e la Giordania (anche Cipro vi fa

Ue: manca poco al collasso

Un’Europa troppo allargata nei suoi confini non può che collassare. Ancora dieci anni e non esisterà più. È la tesi che il prof. Maurizio Mistri, docente di Economia internazionale presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Padova, sostiene nel

Ue: manca poco al collasso

Un’Europa troppo allargata nei suoi confini non può che collassare. Ancora dieci anni e non esisterà più. È la tesi che il prof. Maurizio Mistri, docente di Economia internazionale presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Padova, sostiene nel

Qualsiasi cosa, purché finisca!

«Il popolo siriano vuole la fine del regime di Assad». Non ha dubbi A., 55 anni, di Damasco, in Italia dagli anni ’80. L’anonimato è d’obbligo perché alcuni suoi familiari sono ancora nella capitale siriana, da dove è difficilissimo uscire.

Qualsiasi cosa, purché finisca!

«Il popolo siriano vuole la fine del regime di Assad». Non ha dubbi A., 55 anni, di Damasco, in Italia dagli anni ’80. L’anonimato è d’obbligo perché alcuni suoi familiari sono ancora nella capitale siriana, da dove è difficilissimo uscire.