Articoli con tag: immigrazione

Bangladesh, Italia, Regno Unito – La migrazione non è finita

Sharif ha quasi cinquant’anni, a venti è partito dal Bangladesh e, in maniera rocambolesca, attraversando India e Pakistan, ha raggiunto la Germania. Lì, essendo irregolare, si è arrabattato con mille lavoretti. Sentendo parlare di una regolarizzazione degli stranieri in corso

Bangladesh, Italia, Regno Unito – La migrazione non è finita

Sharif ha quasi cinquant’anni, a venti è partito dal Bangladesh e, in maniera rocambolesca, attraversando India e Pakistan, ha raggiunto la Germania. Lì, essendo irregolare, si è arrabattato con mille lavoretti. Sentendo parlare di una regolarizzazione degli stranieri in corso

Padre Mauro Armanino. Tra i migranti nelle sabbie del Sahel

«La sabbia, la polvere, il vento. Sono per me elementi inscindibili della percezione della realtà nigerina-saheliana. Una giustizia di sabbia, un’educazione di sabbia, una politica di sabbia che, quando arriva l’harmattan (il vento del deserto), diventa polvere che tutto copre,

Padre Mauro Armanino. Tra i migranti nelle sabbie del Sahel

«La sabbia, la polvere, il vento. Sono per me elementi inscindibili della percezione della realtà nigerina-saheliana. Una giustizia di sabbia, un’educazione di sabbia, una politica di sabbia che, quando arriva l’harmattan (il vento del deserto), diventa polvere che tutto copre,

Migranti in America Latina: l’Ecuador della Ruta Andina – Migrants in Latin America: Ecuador of the Andean Route

La storia di Medardo: «Io, in fuga dagli uomini che hanno ucciso mio padre» «Mi sento solo. Mio padre è stato ucciso dagli stessi che hanno minacciato di morte anche me. Avevo un negozio a Bogotà, i gruppi paramilitari mi

Migranti in America Latina: l’Ecuador della Ruta Andina – Migrants in Latin America: Ecuador of the Andean Route

La storia di Medardo: «Io, in fuga dagli uomini che hanno ucciso mio padre» «Mi sento solo. Mio padre è stato ucciso dagli stessi che hanno minacciato di morte anche me. Avevo un negozio a Bogotà, i gruppi paramilitari mi

Modica. Noi missionari nella Sicilia degli sbarchi – We are missionaries in the Sicily of the landings

Sono arrivati da strade diverse, appartengono a congregazioni diverse, hanno età diverse, parlano molte lingue: oltre all’italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, cantonese, bambara, swahili. Hanno lavorato in svariati ambiti: dal giornalismo alla rabdomanzia, dall’insegnamento alla medicina, dalla psicologia alla panetteria,

Modica. Noi missionari nella Sicilia degli sbarchi – We are missionaries in the Sicily of the landings

Sono arrivati da strade diverse, appartengono a congregazioni diverse, hanno età diverse, parlano molte lingue: oltre all’italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, cantonese, bambara, swahili. Hanno lavorato in svariati ambiti: dal giornalismo alla rabdomanzia, dall’insegnamento alla medicina, dalla psicologia alla panetteria,

Il confine dell’Europa si è spostato a sud della Libia – The border of Europe has moved south of Libya – لقد تحركت حدود أوروبا جنوب ليبيا

Il confine dell’Europa si è spostato a sud della Libia. Una sorta di terra di mezzo, che chi vuole provare la via del Mediterraneo, deve attraversare. E che poi deve attraversare al contrario, se rimandato indietro. È il territorio del Fezzan,

Il confine dell’Europa si è spostato a sud della Libia – The border of Europe has moved south of Libya – لقد تحركت حدود أوروبا جنوب ليبيا

Il confine dell’Europa si è spostato a sud della Libia. Una sorta di terra di mezzo, che chi vuole provare la via del Mediterraneo, deve attraversare. E che poi deve attraversare al contrario, se rimandato indietro. È il territorio del Fezzan,

Immigrazione. O si agisce sulle cause, o continueremo a piangere i morti (lacrime di coccodrillo)

 Al porto di Salerno stamattina ha attraccato la nave militare spagnola Cantabria, intervenuta per aiutare dei migranti dal naufragio del loro gommone. Quattrocento i salvati (tra cui nove donne incinte), e 26 vittime, ragazze sembra nigeriane, fra i 14 e

Immigrazione. O si agisce sulle cause, o continueremo a piangere i morti (lacrime di coccodrillo)

 Al porto di Salerno stamattina ha attraccato la nave militare spagnola Cantabria, intervenuta per aiutare dei migranti dal naufragio del loro gommone. Quattrocento i salvati (tra cui nove donne incinte), e 26 vittime, ragazze sembra nigeriane, fra i 14 e

Vicenza, Monte Berico. Tomasi: educare il popolo di Dio contro i populismi

E’ stata tutta incentrata sul popolo di Dio la prolusione di monsignor Silvano Tomasi, già osservatore permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite a Ginevra, che ha aperto ieri nelle sale dell’Istituto Superiore di scienze religiose a Monte Berico

Vicenza, Monte Berico. Tomasi: educare il popolo di Dio contro i populismi

E’ stata tutta incentrata sul popolo di Dio la prolusione di monsignor Silvano Tomasi, già osservatore permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite a Ginevra, che ha aperto ieri nelle sale dell’Istituto Superiore di scienze religiose a Monte Berico

Immigrazione, Islam, nuovi italiani. Le sfide dell’informazione. Le regole della Carta di Roma

المرصد الأوروبي للإعلام والدبلوماسية الموازية: في سابقة هي الأولى في العالم على الصعيد الدبلوماسي المغربي إحتضنت قاعة المؤتمرات والندوات التابعة لمقر القنصلية المغربية بمدينة فيرونا ندوة بعنوان ” الهجرة؛الإسلام .تحديات المسلمين الجدد بالمعلومات والخبرات بمقاربة القوانين ” ولأول مرة يحضر

Immigrazione, Islam, nuovi italiani. Le sfide dell’informazione. Le regole della Carta di Roma

المرصد الأوروبي للإعلام والدبلوماسية الموازية: في سابقة هي الأولى في العالم على الصعيد الدبلوماسي المغربي إحتضنت قاعة المؤتمرات والندوات التابعة لمقر القنصلية المغربية بمدينة فيرونا ندوة بعنوان ” الهجرة؛الإسلام .تحديات المسلمين الجدد بالمعلومات والخبرات بمقاربة القوانين ” ولأول مرة يحضر

Vent’anni di centri pastorali per la diocesi di Vicenza

Festeggiano quest’anno il ventesimo di fondazione i Centri pastorali della diocesi di Vicenza. Sono sorti nel 1997 per accompagnare nella fede la prima immigrazione, arrivata per lo più a seguito dei ricongiungimenti familiari nel ricco Nordest, che allora chiamava manodopera

Vent’anni di centri pastorali per la diocesi di Vicenza

Festeggiano quest’anno il ventesimo di fondazione i Centri pastorali della diocesi di Vicenza. Sono sorti nel 1997 per accompagnare nella fede la prima immigrazione, arrivata per lo più a seguito dei ricongiungimenti familiari nel ricco Nordest, che allora chiamava manodopera

Amsi. Dalla cura all’impegno per la pace

«Noi crediamo che attraverso la medicina sia possibile il dialogo fra i popoli e come medici ci facciamo ambasciatori di questo dialogo»: risponde così il dottor Foad Aodi, medico fisiatra, italo-palestinese, presidente di Amsi (Associazione medici di origine straniera in

Amsi. Dalla cura all’impegno per la pace

«Noi crediamo che attraverso la medicina sia possibile il dialogo fra i popoli e come medici ci facciamo ambasciatori di questo dialogo»: risponde così il dottor Foad Aodi, medico fisiatra, italo-palestinese, presidente di Amsi (Associazione medici di origine straniera in