Articoli con tag: Islam

Padre Ignazio De Francesco, un monaco fra i detenuti musulmani – Father Ignazio De Francesco, a monk among Muslim prisoners

C’era una volta Mohammed, pescatore tunisino che, quando tornava in porto, prima di andare a vendere i pesci al mercato, ne teneva alcuni da parte per darli ai bambini di strada. Poi ha commesso un omicidio. «Ciò dimostra che il

Padre Ignazio De Francesco, un monaco fra i detenuti musulmani – Father Ignazio De Francesco, a monk among Muslim prisoners

C’era una volta Mohammed, pescatore tunisino che, quando tornava in porto, prima di andare a vendere i pesci al mercato, ne teneva alcuni da parte per darli ai bambini di strada. Poi ha commesso un omicidio. «Ciò dimostra che il

Il Corano nello sviluppo intellettuale e religioso europeo – The Koran in European intellectual and religious development

Comunico a quanti ritengono che il Corano sia un testo violento, che è stato inserito in un progetto multidisciplinare europeo di ricerca. Sarà studiato l’uso culturale e religioso che si fece dal Medio Evo all’Illuminismo del Testo sacro islamico, a

Il Corano nello sviluppo intellettuale e religioso europeo – The Koran in European intellectual and religious development

Comunico a quanti ritengono che il Corano sia un testo violento, che è stato inserito in un progetto multidisciplinare europeo di ricerca. Sarà studiato l’uso culturale e religioso che si fece dal Medio Evo all’Illuminismo del Testo sacro islamico, a

Ebrei/Islam fra scontri e incontri nel libro “La stella e la mezzaluna” di Vittorio Robiati Bendaud – Jews / Islam between clashes and meetings in the book “The star and the crescent” of Vittorio Robiati Bendaud

L’incontro-scontro più determinante che l’ebraismo ebbe dall’Alto Medioevo sino all’età moderna fu quello con l’islam nei Paesi islamici. Ci furono momenti di feroce contrapposizione e altri di coesistenza. L’autore, discendente di italiani e di ebrei in Libia, racconta i due

Ebrei/Islam fra scontri e incontri nel libro “La stella e la mezzaluna” di Vittorio Robiati Bendaud – Jews / Islam between clashes and meetings in the book “The star and the crescent” of Vittorio Robiati Bendaud

L’incontro-scontro più determinante che l’ebraismo ebbe dall’Alto Medioevo sino all’età moderna fu quello con l’islam nei Paesi islamici. Ci furono momenti di feroce contrapposizione e altri di coesistenza. L’autore, discendente di italiani e di ebrei in Libia, racconta i due

Vicenza. “Unico Dio, tre messaggi”, edizione 2018. La preghiera nell’Islam – Vicenza. “One God, three messages”, edition 2018. The prayer in Islam

«Tutti i credenti pregano» Ottima serata con Yassine Lafram (alla mia sinistra guardando la foto), che ci ha fatto conoscere la preghiera nell’Islam. Alla mia destra, don Gianluca Padovan, vice delegato del vescovo Pizziol per l’Islam. Pubblico attento ed interessato:

Vicenza. “Unico Dio, tre messaggi”, edizione 2018. La preghiera nell’Islam – Vicenza. “One God, three messages”, edition 2018. The prayer in Islam

«Tutti i credenti pregano» Ottima serata con Yassine Lafram (alla mia sinistra guardando la foto), che ci ha fatto conoscere la preghiera nell’Islam. Alla mia destra, don Gianluca Padovan, vice delegato del vescovo Pizziol per l’Islam. Pubblico attento ed interessato:

14 ottobre, Giornata Europea della Cultura Ebraica – October 14th, European Day of Jewish Culture

Oggi si è celebrata la Giornata Europea della Cultura Ebraica, quest’anno dedicata allo “storytelling”, inteso come narrare: narrare sé stessi, narrare il singolo, ma anche narrare la comunità, le Sacre Scritture, tutti elementi che concorrono all’identità ebraica. Interessante come i

14 ottobre, Giornata Europea della Cultura Ebraica – October 14th, European Day of Jewish Culture

Oggi si è celebrata la Giornata Europea della Cultura Ebraica, quest’anno dedicata allo “storytelling”, inteso come narrare: narrare sé stessi, narrare il singolo, ma anche narrare la comunità, le Sacre Scritture, tutti elementi che concorrono all’identità ebraica. Interessante come i

Oriana Fallaci, l’inviata

Il 15 settembre 2006 moriva a Firenze Oriana Fallaci, prima donna inviata di guerra. Giornalista che mi ha fatto innamorare di questo mestiere. Bellissima donna e con un amore – quello per Alekos Panagulis – che mi ha sempre fatto

Oriana Fallaci, l’inviata

Il 15 settembre 2006 moriva a Firenze Oriana Fallaci, prima donna inviata di guerra. Giornalista che mi ha fatto innamorare di questo mestiere. Bellissima donna e con un amore – quello per Alekos Panagulis – che mi ha sempre fatto

Formazione per giornalisti. Islam: religione di pace o “sacralizzazione” della violenza? – Islam: religion of peace or “sacralization” of violence?

Evento di formazione per i colleghi giornalisti. L’8 ottobre, dalle 9.30 alle 13.30 saremo all’Open Testolini di Mestre (Ve) per parlare di “Islam: religione di pace o “sacralizzazione della violenza?” Con me Paolo Gonzaga – traduttore, giornalista free-lance, analista politico.

Formazione per giornalisti. Islam: religione di pace o “sacralizzazione” della violenza? – Islam: religion of peace or “sacralization” of violence?

Evento di formazione per i colleghi giornalisti. L’8 ottobre, dalle 9.30 alle 13.30 saremo all’Open Testolini di Mestre (Ve) per parlare di “Islam: religione di pace o “sacralizzazione della violenza?” Con me Paolo Gonzaga – traduttore, giornalista free-lance, analista politico.

L’Eid al fitr conclude il Ramadan – The Eid al fitr concludes Ramadan

Ieri sera, con ﻋﻴﺪ ﺍﻟﻔﻄﺮ si è concluso il رمضان, il mese sacro per gli amici musulmani. Non ho potuto essere fisicamente con loro a festeggiare, come ormai mi capita da anni (quanto sono buoni il كسكس e il طاجين

L’Eid al fitr conclude il Ramadan – The Eid al fitr concludes Ramadan

Ieri sera, con ﻋﻴﺪ ﺍﻟﻔﻄﺮ si è concluso il رمضان, il mese sacro per gli amici musulmani. Non ho potuto essere fisicamente con loro a festeggiare, come ormai mi capita da anni (quanto sono buoni il كسكس e il طاجين

Piacenza. “Srebrenica Refugees: Never Forgot”

Ricordare la Giornata mondiale del migrante e fare memoria del genocidio di Srebrenica in un unico evento, porta ad alcune considerazioni. La prima è che la discriminazione cresce gradualmente, subdolamente alimentata dal chiacchiericcio di chi fa dell’altro un nemico, per

Piacenza. “Srebrenica Refugees: Never Forgot”

Ricordare la Giornata mondiale del migrante e fare memoria del genocidio di Srebrenica in un unico evento, porta ad alcune considerazioni. La prima è che la discriminazione cresce gradualmente, subdolamente alimentata dal chiacchiericcio di chi fa dell’altro un nemico, per