Articoli con tag: Kabul

Afghanistan. Colpito l’hotel Intercontinental di Kabul – The Intercontinental hotel in Kabul is hit – ويتعرض فندق انتركونتيننتال في كابول للضرب

Devo chiudere la serata riportandovi una notizia negativa dall’Afghanistan. E’ stato attaccato oggi l’hotel Intercontinental di Kabul. Un kamikaze si è fatto esplodere all’ingresso, consentendo così ad altri quattro complici di entrare e prendere in ostaggio i clienti. Finora ci

Afghanistan. Colpito l’hotel Intercontinental di Kabul – The Intercontinental hotel in Kabul is hit – ويتعرض فندق انتركونتيننتال في كابول للضرب

Devo chiudere la serata riportandovi una notizia negativa dall’Afghanistan. E’ stato attaccato oggi l’hotel Intercontinental di Kabul. Un kamikaze si è fatto esplodere all’ingresso, consentendo così ad altri quattro complici di entrare e prendere in ostaggio i clienti. Finora ci

Maria Grazia Cutuli: sono passati 15 anni

Nel giorno dedicato all’infanzia, non si può non parlare di Maria Grazia Cutuli. Ieri è stato l’anniversario della morte dell’inviata del Corriere della Sera, uccisa in Afghanistan il 19 novembre 2001 sulla strada per Jalabad, 90 km a est di

Maria Grazia Cutuli: sono passati 15 anni

Nel giorno dedicato all’infanzia, non si può non parlare di Maria Grazia Cutuli. Ieri è stato l’anniversario della morte dell’inviata del Corriere della Sera, uccisa in Afghanistan il 19 novembre 2001 sulla strada per Jalabad, 90 km a est di

Attentato a Kabul, vittime per lo più hazara

I due attentati suicidi del 23 luglio, nel quartiere Dehmazang di Kabul, che hanno provocato 81 morti e più di 231 feriti, ci fanno capire che non è solo l’Europa ad essere minacciata. Anzi, l’Afghanistan vive in uno stato di

Attentato a Kabul, vittime per lo più hazara

I due attentati suicidi del 23 luglio, nel quartiere Dehmazang di Kabul, che hanno provocato 81 morti e più di 231 feriti, ci fanno capire che non è solo l’Europa ad essere minacciata. Anzi, l’Afghanistan vive in uno stato di

Dossier Afghanistan. Mogli e figlie delle vittime di guerra

«Un’esplosione. Mio marito è morto. Dei miei quattro figli, due hanno problemi psicologici, hanno perso la memoria, e uno ha anche difficoltà a parlare. Io ho problemi di cuore e la nostra casa ha il tetto pericolante», dice Fatima. «Quando

Dossier Afghanistan. Mogli e figlie delle vittime di guerra

«Un’esplosione. Mio marito è morto. Dei miei quattro figli, due hanno problemi psicologici, hanno perso la memoria, e uno ha anche difficoltà a parlare. Io ho problemi di cuore e la nostra casa ha il tetto pericolante», dice Fatima. «Quando

Catacombe e prima linea

(Kabul) – «L’Afghanistan è un Paese totalmente musulmano. La legge ci dice che non possiamo fare propaganda, che non dobbiamo esibire i simboli cristiani, e noi la rispettiamo. Questo ci spinge a essere missionari da un altro punto di vista,

Catacombe e prima linea

(Kabul) – «L’Afghanistan è un Paese totalmente musulmano. La legge ci dice che non possiamo fare propaganda, che non dobbiamo esibire i simboli cristiani, e noi la rispettiamo. Questo ci spinge a essere missionari da un altro punto di vista,

La giustizia impossibile

«Un’esplosione. Mio marito è morto. Dei miei quattro figli, due hanno problemi psicologici, hanno perso la memoria, e uno ha anche difficoltà a parlare. Io ho problemi di cuore e la nostra casa ha il tetto pericolante», dice Fatima. «Quando è scoppiato

La giustizia impossibile

«Un’esplosione. Mio marito è morto. Dei miei quattro figli, due hanno problemi psicologici, hanno perso la memoria, e uno ha anche difficoltà a parlare. Io ho problemi di cuore e la nostra casa ha il tetto pericolante», dice Fatima. «Quando è scoppiato

Chi dà un futuro ai ragazzi afghani

Sapna ha otto anni e suona il pianoforte. Hamida ne ha 14 e suona il sitar. Negen ha 15 anni e suona il rubab. Non hanno in comune solo l’amore per la musica, ma anche la passione per la bicicletta

Chi dà un futuro ai ragazzi afghani

Sapna ha otto anni e suona il pianoforte. Hamida ne ha 14 e suona il sitar. Negen ha 15 anni e suona il rubab. Non hanno in comune solo l’amore per la musica, ma anche la passione per la bicicletta

Polvere, rabbia e dolore: l’infinito incubo afghano – Dust, anger and pain: the infinite Afghan nightmare

La capitale nella morsa delle violenze: «Sempre più delusi» Il giorno dopo a Kabul, mentre si contano le vittime, è sempre il giorno delle polemiche. «La gente è sempre più arrabbiata e delusa dalle promesse non mantenute dalla comunità internazionale»:

Polvere, rabbia e dolore: l’infinito incubo afghano – Dust, anger and pain: the infinite Afghan nightmare

La capitale nella morsa delle violenze: «Sempre più delusi» Il giorno dopo a Kabul, mentre si contano le vittime, è sempre il giorno delle polemiche. «La gente è sempre più arrabbiata e delusa dalle promesse non mantenute dalla comunità internazionale»:

Polvere, rabbia e dolore: l’infinito incubo afghano

Il giorno dopo a Kabul, mentre si contano le vittime, è sempre il giorno delle polemiche. “La gente è sempre più arrabbiata e delusa dalle promesse non mantenute dalla comunità internazionale”: a dirlo è la senatrice Belqees Roshan, membro della

Polvere, rabbia e dolore: l’infinito incubo afghano

Il giorno dopo a Kabul, mentre si contano le vittime, è sempre il giorno delle polemiche. “La gente è sempre più arrabbiata e delusa dalle promesse non mantenute dalla comunità internazionale”: a dirlo è la senatrice Belqees Roshan, membro della

Polvere, rabbia e dolore: l’infinito incubo afghano

Il giorno dopo a Kabul, mentre si contano le vittime, è sempre il giorno delle polemiche. «La gente è sempre più arrabbiata e delusa dalle promesse non mantenute dalla comunità internazionale»: a dirlo è la senatrice Belqees Roshan, membro della

Polvere, rabbia e dolore: l’infinito incubo afghano

Il giorno dopo a Kabul, mentre si contano le vittime, è sempre il giorno delle polemiche. «La gente è sempre più arrabbiata e delusa dalle promesse non mantenute dalla comunità internazionale»: a dirlo è la senatrice Belqees Roshan, membro della