Articoli con tag: Libano

I disperati dell’Akkar

Dal pagamento di una “tassa di soggiorno” semestrale di 200 dollari fino all’espulsione forzata. Il Libano, che finora ha accolto più profughi siriani di qualsiasi altro Paese ‒ un milione e 200 mila (ultima stima Onu fino a gennaio 2015,

I disperati dell’Akkar

Dal pagamento di una “tassa di soggiorno” semestrale di 200 dollari fino all’espulsione forzata. Il Libano, che finora ha accolto più profughi siriani di qualsiasi altro Paese ‒ un milione e 200 mila (ultima stima Onu fino a gennaio 2015,

Don Pasquale Moscarelli

Cappellani militari

Sui cappellani militari si discute da tempo; il fatto che siano inquadrati nell’esercito e stipendiati dal Ministero della Difesa per il loro servizio spirituale non va giù ai “difensori della laicità dello Stato”. Don Pasquale Moscarelli, incontrato nella base “Millevoi” di

Don Pasquale Moscarelli

Cappellani militari

Sui cappellani militari si discute da tempo; il fatto che siano inquadrati nell’esercito e stipendiati dal Ministero della Difesa per il loro servizio spirituale non va giù ai “difensori della laicità dello Stato”. Don Pasquale Moscarelli, incontrato nella base “Millevoi” di

UNIFIL

Dossier. Libano, il confine della guerra infinita

    Il telefono del generale Luciano Portolano, capomissione e comandante della forza Unifil (United Nations Interim Force in Lebanon), contingente Onu dispiegato nel Libano del sud, a ridosso della linea blu di demarcazione con Israele, in questi giorni è

UNIFIL

Dossier. Libano, il confine della guerra infinita

    Il telefono del generale Luciano Portolano, capomissione e comandante della forza Unifil (United Nations Interim Force in Lebanon), contingente Onu dispiegato nel Libano del sud, a ridosso della linea blu di demarcazione con Israele, in questi giorni è

Il Natale di Grasso coi soldati in Libano

    L’onorevole Pietro Grasso, fra i due generali; a sinistra, Stefano Del Col, comandante Settore Ovest di Unifil e della Joint Task Force Italiana in Libano; a destra, Luciano Portolano, comandante Missione Unifil (ph Romina Gobbo)   Il saluto

Il Natale di Grasso coi soldati in Libano

    L’onorevole Pietro Grasso, fra i due generali; a sinistra, Stefano Del Col, comandante Settore Ovest di Unifil e della Joint Task Force Italiana in Libano; a destra, Luciano Portolano, comandante Missione Unifil (ph Romina Gobbo)   Il saluto

Iraq. Il califfo appoggiato dagli oppositori di al-Maliki

Com’è possibile che poche migliaia di combattenti, in un tempo breve, siano riusciti a controllare così tanto territorio, fino a conquistare Mosul, seconda città irachena, e ad insidiare la capitale Baghdad, oltre che ad appropriarsi di alcuni dei principali siti

Iraq. Il califfo appoggiato dagli oppositori di al-Maliki

Com’è possibile che poche migliaia di combattenti, in un tempo breve, siano riusciti a controllare così tanto territorio, fino a conquistare Mosul, seconda città irachena, e ad insidiare la capitale Baghdad, oltre che ad appropriarsi di alcuni dei principali siti

La Terra Santa non sarà più la stessa

La Terra Santa non sarà più la stessa dopo la visita di papa Francesco. Chi prima poteva dire di non sapere, oggi non ha più scuse. “Vieni e vedi”, dicono gli accompagnatori di Terra Santa. Perché, se occhi e cuore

La Terra Santa non sarà più la stessa

La Terra Santa non sarà più la stessa dopo la visita di papa Francesco. Chi prima poteva dire di non sapere, oggi non ha più scuse. “Vieni e vedi”, dicono gli accompagnatori di Terra Santa. Perché, se occhi e cuore

Pellegrini con Francesco. Sotto la tenda dell’ospitalità

I preparativi per la visita del Papa in Giordania, fervono. Grande è l’impegno dello staff di re Abdallah II, affiancato dalla Chiesa cattolica locale, incaricata in particolare della messa, allo stadio di Amman, e delle visite ai siti cristiani. “Papa

Pellegrini con Francesco. Sotto la tenda dell’ospitalità

I preparativi per la visita del Papa in Giordania, fervono. Grande è l’impegno dello staff di re Abdallah II, affiancato dalla Chiesa cattolica locale, incaricata in particolare della messa, allo stadio di Amman, e delle visite ai siti cristiani. “Papa

Pellegrini con Francesco. Gerusalemme piena di religione, povera di fede

Per gli ebrei è il luogo legato alle figure fondamentali di riferimento: Abramo, David (che sul monte Sion fondò la sua capitale), Salomone, che diede al suo popolo il celebre Tempio. Per i cristiani, è la città in cui si

Pellegrini con Francesco. Gerusalemme piena di religione, povera di fede

Per gli ebrei è il luogo legato alle figure fondamentali di riferimento: Abramo, David (che sul monte Sion fondò la sua capitale), Salomone, che diede al suo popolo il celebre Tempio. Per i cristiani, è la città in cui si

Il 2013 si conclude con il mondo in ebollizione

A pochi giorni dall’atteso summit internazionale sulla crisi siriana, che si terrà a Ginevra il 22 gennaio p.v., le varie fazioni degli oppositori al regime di Assad sono in lotta fra loro, tanto che si comincia a parlare di una “seconda guerra civile”.

Il 2013 si conclude con il mondo in ebollizione

A pochi giorni dall’atteso summit internazionale sulla crisi siriana, che si terrà a Ginevra il 22 gennaio p.v., le varie fazioni degli oppositori al regime di Assad sono in lotta fra loro, tanto che si comincia a parlare di una “seconda guerra civile”.

Iran. Nucleare sì, ma solo per uso pacifico

I negoziati a Ginevra sono in corso. Calmate le “scintille diplomatiche” tra il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, e il segretario di Stato americano, John Kerry, i colloqui sul nucleare procedono. Tuttavia, sia da parte americana che iraniana

Iran. Nucleare sì, ma solo per uso pacifico

I negoziati a Ginevra sono in corso. Calmate le “scintille diplomatiche” tra il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, e il segretario di Stato americano, John Kerry, i colloqui sul nucleare procedono. Tuttavia, sia da parte americana che iraniana