Articoli con tag: Movimento Shalom

Guerre dimenticate. Il racconto dal Burkina Faso della giornalista Romina Gobbo

Questa è un’intervista che mi ha fatto il collega Luigi Marcadella. Grazie. Oltre alla guerra in Ucraina nel mondo si contano decine di altri grandi, medi e micro conflitti. Ugualmente in grado di produrre morte, disperazione e sommovimenti sociali. L’Africa

Guerre dimenticate. Il racconto dal Burkina Faso della giornalista Romina Gobbo

Questa è un’intervista che mi ha fatto il collega Luigi Marcadella. Grazie. Oltre alla guerra in Ucraina nel mondo si contano decine di altri grandi, medi e micro conflitti. Ugualmente in grado di produrre morte, disperazione e sommovimenti sociali. L’Africa

Burkina Faso, paese martoriato dagli attacchi terroristici

Mentre la guerra in Ucraina sta focalizzando l’attenzione di tutto il mondo grazie alla grande copertura mediatica, altri conflitti in aree meno “interessanti” continuano la loro “routine”. Si chiamano guerre non convenzionali perché non vedono affrontarsi gli eserciti regolari di

Burkina Faso, paese martoriato dagli attacchi terroristici

Mentre la guerra in Ucraina sta focalizzando l’attenzione di tutto il mondo grazie alla grande copertura mediatica, altri conflitti in aree meno “interessanti” continuano la loro “routine”. Si chiamano guerre non convenzionali perché non vedono affrontarsi gli eserciti regolari di

Mentre sorseggio il tè, rifletto.

DIARIO DI VIAGGIO 3 DAL #burkinafaso CON FURORE Oggi vi parlo di dove mi trovo ad alloggiare nella capitale del #burkina Ouagadougou. Si tratta del compound del Movimento Shalom, onlus con sede a San Miniato, in Toscana, nata nel 1974 per volere di don

Mentre sorseggio il tè, rifletto.

DIARIO DI VIAGGIO 3 DAL #burkinafaso CON FURORE Oggi vi parlo di dove mi trovo ad alloggiare nella capitale del #burkina Ouagadougou. Si tratta del compound del Movimento Shalom, onlus con sede a San Miniato, in Toscana, nata nel 1974 per volere di don

Burkina Faso. Finalmente il piede sul suolo africano

Comincia oggi il mio diario di viaggio in terra d’#africa . DAl #burkinafaso CON FURORE Partire dai 5 gradi di Venezia e atterrare dopo un giorno di viaggio in #burkinafaso, a #ouagadougou , ad una temperatura di 40 gradi, richiede prima di tutto l’essere

Burkina Faso. Finalmente il piede sul suolo africano

Comincia oggi il mio diario di viaggio in terra d’#africa . DAl #burkinafaso CON FURORE Partire dai 5 gradi di Venezia e atterrare dopo un giorno di viaggio in #burkinafaso, a #ouagadougou , ad una temperatura di 40 gradi, richiede prima di tutto l’essere

Movimento “Shalom”. In Burkina Faso un’università intitolata a La Pira

Ha un motivo in più quest’anno per festeggiare il Movimento Shalom di San Miniato (Pisa). Infatti, durante la consueta Festa della Mondialità, che dal 1974 si tiene ogni 8 dicembre, ci sarà l’intitolazionedell’Università Shalom di Ouagadougou, in Burkina Faso, a

Movimento “Shalom”. In Burkina Faso un’università intitolata a La Pira

Ha un motivo in più quest’anno per festeggiare il Movimento Shalom di San Miniato (Pisa). Infatti, durante la consueta Festa della Mondialità, che dal 1974 si tiene ogni 8 dicembre, ci sarà l’intitolazionedell’Università Shalom di Ouagadougou, in Burkina Faso, a

Movimento “Shalom”, in Burkina Faso un’università intitolata a La Pira

Ha un motivo in più quest’anno per festeggiare il Movimento Shalom di San Miniato (Pisa). Infatti, durante la consueta Festa della Mondialità, che dal 1974 si tiene ogni 8 dicembre, ci sarà l’intitolazione dell’Università Shalom di Ouagadougou, in Burkina Faso,

Movimento “Shalom”, in Burkina Faso un’università intitolata a La Pira

Ha un motivo in più quest’anno per festeggiare il Movimento Shalom di San Miniato (Pisa). Infatti, durante la consueta Festa della Mondialità, che dal 1974 si tiene ogni 8 dicembre, ci sarà l’intitolazione dell’Università Shalom di Ouagadougou, in Burkina Faso,

Fucecchio: il dramma delle mutilazioni genitali femminili alla luce delle varie religioni

Il 2 aprile 2016, ospite del Movimento Shalom di Fucecchio (Firenze), per moderare un incontro sulle mutilazioni genitali femminili (Mgf) alla luce delle varie religioni.

Fucecchio: il dramma delle mutilazioni genitali femminili alla luce delle varie religioni

Il 2 aprile 2016, ospite del Movimento Shalom di Fucecchio (Firenze), per moderare un incontro sulle mutilazioni genitali femminili (Mgf) alla luce delle varie religioni.

Economia alternativa

Che cosa avranno in comune una capra, una spazzola per i capelli, una vettura, delle sementi, dei mattoni, un chioschetto in legno e una macchina da cucire? Che restituiscono dignità personale e autostima. Allora ben venga “l’economia alternativa”, per chi,

Economia alternativa

Che cosa avranno in comune una capra, una spazzola per i capelli, una vettura, delle sementi, dei mattoni, un chioschetto in legno e una macchina da cucire? Che restituiscono dignità personale e autostima. Allora ben venga “l’economia alternativa”, per chi,

40 anni di Shalom – “Solidali nel nome della pace”

Niente bilanci per il quarantesimo “compleanno”, solo progetti per il futuro. «In questi anni non abbiamo fatto nulla di straordinario se non cercare di rendere più umana questa terra», dice don Andrea Pio Cristiani, fondatore nel 1974 e anima del

40 anni di Shalom – “Solidali nel nome della pace”

Niente bilanci per il quarantesimo “compleanno”, solo progetti per il futuro. «In questi anni non abbiamo fatto nulla di straordinario se non cercare di rendere più umana questa terra», dice don Andrea Pio Cristiani, fondatore nel 1974 e anima del

Microcredito. La tenacia delle donne

Mala ha 25 anni, vive a Chanda Nagar, uno slum di Chennai, capitale dello Stato del Tamil Nadu, nell’India del sud. Non ha marito, ma ha due figli. Una condizione consueta nei Paesi in via di sviluppo, dove l’uomo troppo spesso tende a dimenticarsi di essere padre. Le donne

Microcredito. La tenacia delle donne

Mala ha 25 anni, vive a Chanda Nagar, uno slum di Chennai, capitale dello Stato del Tamil Nadu, nell’India del sud. Non ha marito, ma ha due figli. Una condizione consueta nei Paesi in via di sviluppo, dove l’uomo troppo spesso tende a dimenticarsi di essere padre. Le donne