Articoli con tag: Mutilazioni genitali femminili

Gebre, una vita contro l’infibulazione – Gebre, a life against infibulation

«Avrei potuto rimanere in America, sapendo che le mie sorelle venivano tagliate, rapite e trasformate in schiave? Einstein ha detto che inizi a vivere quando ti dai agli altri. Io sento di vivere adesso». Sono parole di Bogaletch (Boge) Gebre,

Gebre, una vita contro l’infibulazione – Gebre, a life against infibulation

«Avrei potuto rimanere in America, sapendo che le mie sorelle venivano tagliate, rapite e trasformate in schiave? Einstein ha detto che inizi a vivere quando ti dai agli altri. Io sento di vivere adesso». Sono parole di Bogaletch (Boge) Gebre,

Mutilazioni genitali femminili, crimine contro l’umanità – Female genital mutilation, crime against humanity

Oggi è la Giornata mondiale contro le mutilazioni genitali femminili. La MGF è la rituale rimozione, parziale o integrale, dei genitali femminili esterni. Secondo le stime, 200 milioni di donne e bambine in oltre 30 Paesi, la maggior parte in

Mutilazioni genitali femminili, crimine contro l’umanità – Female genital mutilation, crime against humanity

Oggi è la Giornata mondiale contro le mutilazioni genitali femminili. La MGF è la rituale rimozione, parziale o integrale, dei genitali femminili esterni. Secondo le stime, 200 milioni di donne e bambine in oltre 30 Paesi, la maggior parte in

Gloria, la “tagliatrice”

«Correva come una gazzella la mia amica. Siamo riusciti a prenderla quando ormai era buio. Doveva essere “tagliata”, come tutte noi, come si fa da sempre in Nigeria. Ci sono voluti quattro uomini per tenerla ferma. Urlava e si dimenava.

Gloria, la “tagliatrice”

«Correva come una gazzella la mia amica. Siamo riusciti a prenderla quando ormai era buio. Doveva essere “tagliata”, come tutte noi, come si fa da sempre in Nigeria. Ci sono voluti quattro uomini per tenerla ferma. Urlava e si dimenava.

Marveille, 11 anni, la chiamavano strega

Si chiamano Marveille, Grace, Wangare, Jamimah, Nice, Kate, Neema, hanno il profumo dell’adolescenza e un sorriso che ti conquista. Qualche volta la spensieratezza è offuscata dai ricordi, ma la loro “seconda vita” è connotata dall’aver ritrovato la capacità di sognare.

Marveille, 11 anni, la chiamavano strega

Si chiamano Marveille, Grace, Wangare, Jamimah, Nice, Kate, Neema, hanno il profumo dell’adolescenza e un sorriso che ti conquista. Qualche volta la spensieratezza è offuscata dai ricordi, ma la loro “seconda vita” è connotata dall’aver ritrovato la capacità di sognare.

Fucecchio: il dramma delle mutilazioni genitali femminili alla luce delle varie religioni

Il 2 aprile 2016, ospite del Movimento Shalom di Fucecchio (Firenze), per moderare un incontro sulle mutilazioni genitali femminili (Mgf) alla luce delle varie religioni.

Fucecchio: il dramma delle mutilazioni genitali femminili alla luce delle varie religioni

Il 2 aprile 2016, ospite del Movimento Shalom di Fucecchio (Firenze), per moderare un incontro sulle mutilazioni genitali femminili (Mgf) alla luce delle varie religioni.

Mutilazioni genitali femminili: pratica aberrante

Un pavimento sudicio, una lametta arrugginita, un dolore lacerante. «Pensavo che sarei morta», dice Nkatha. Invece Nkatha è viva, ma quel dolore la accompagna sempre, senza contare il terrore che la assale ogni qualvolta la sua mente torna a quel

Mutilazioni genitali femminili: pratica aberrante

Un pavimento sudicio, una lametta arrugginita, un dolore lacerante. «Pensavo che sarei morta», dice Nkatha. Invece Nkatha è viva, ma quel dolore la accompagna sempre, senza contare il terrore che la assale ogni qualvolta la sua mente torna a quel