Articoli con tag: suor Olga Raschietti

Sempre in prima linea, anche nel martirio

Dai successi musicali di suor Cristina al sacrificio della vita per aiutare i poveri in Africa. Le religiose non conoscono frontiere per la loro missione   In principio fu “Sister Act”, con un’esilarante Whoopy Goldberg nei panni della scatenata suor

Sempre in prima linea, anche nel martirio

Dai successi musicali di suor Cristina al sacrificio della vita per aiutare i poveri in Africa. Le religiose non conoscono frontiere per la loro missione   In principio fu “Sister Act”, con un’esilarante Whoopy Goldberg nei panni della scatenata suor

Suore: sempre in prima linea, anche nel martirio

  Le suore italiane in Burundi In principio fu Sister Act, con un’esilarante Whoopy Goldberg nei panni della scatenata suor Maria Claretta. Era il 1992 e l’interpretazione valse alla Goldberg il Golden Globe 1993 come miglior attrice protagonista. Da allora,

Suore: sempre in prima linea, anche nel martirio

  Le suore italiane in Burundi In principio fu Sister Act, con un’esilarante Whoopy Goldberg nei panni della scatenata suor Maria Claretta. Era il 1992 e l’interpretazione valse alla Goldberg il Golden Globe 1993 come miglior attrice protagonista. Da allora,

Vicenza, le ferite e il dolore non fermano la missione

Non si ferma la Diocesi di Vicenza, seppure provata dal massacro di suor Olga Raschietti in Burundi lo scorso 7 settembre e dal rapimento in primavera in Cameroun di don Giampaolo Marta e don Gianantonio Allegri. Nella veglia missionaria dell’11

Vicenza, le ferite e il dolore non fermano la missione

Non si ferma la Diocesi di Vicenza, seppure provata dal massacro di suor Olga Raschietti in Burundi lo scorso 7 settembre e dal rapimento in primavera in Cameroun di don Giampaolo Marta e don Gianantonio Allegri. Nella veglia missionaria dell’11

BURUNDI. Il Paese è cristiano, ma il sangue è più forte

«Uccidetelo, uccidetelo!» – «Vogliamo il suo sangue!» – «Con i nostri bastoni faremo una croce. Crocifisso, crocifisso!». Urlava così la folla di 3.000 persone che martedì 9 dicembre ha circondato la parrocchia dedicata a San Guido Conforti, collegata al convento

BURUNDI. Il Paese è cristiano, ma il sangue è più forte

«Uccidetelo, uccidetelo!» – «Vogliamo il suo sangue!» – «Con i nostri bastoni faremo una croce. Crocifisso, crocifisso!». Urlava così la folla di 3.000 persone che martedì 9 dicembre ha circondato la parrocchia dedicata a San Guido Conforti, collegata al convento

Burundi. Suor Olga Raschietti – La missione in Africa era il suo sogno realizzato

“Chi fa la volontà del Padre mio, è per me fratello, sorella e madre”. “Fin da giovane questa frase del Vangelo mi riempiva il cuore di gioia perché essere fratello, sorella di Gesù, è la pienezza della vita cristiana. Fin

Burundi. Suor Olga Raschietti – La missione in Africa era il suo sogno realizzato

“Chi fa la volontà del Padre mio, è per me fratello, sorella e madre”. “Fin da giovane questa frase del Vangelo mi riempiva il cuore di gioia perché essere fratello, sorella di Gesù, è la pienezza della vita cristiana. Fin

Il dolore del Papa. «Il sangue diventi seme di speranza»

Dopo la tragica notizia dell’uccisione di suor Lucia Pulici, suor Bernadetta Boggian e suor Olga Raschietti, missionarie saveriane a Kamenge, in Burundi, papa Francesco ha inteso immediatamente esprimere il suo cordoglio al vescovo di Bujumbura, mons. Evariste Ngoyagoye, e alla

Il dolore del Papa. «Il sangue diventi seme di speranza»

Dopo la tragica notizia dell’uccisione di suor Lucia Pulici, suor Bernadetta Boggian e suor Olga Raschietti, missionarie saveriane a Kamenge, in Burundi, papa Francesco ha inteso immediatamente esprimere il suo cordoglio al vescovo di Bujumbura, mons. Evariste Ngoyagoye, e alla