Articoli con tag: violenza

Attentato Kamikaze a Nairobi – Kamikaze attack in Nairobi

In questi giorni aver riportato in Italia il terrorista Battisti sembra essere la panacea di tutti i mali, ma di ben altro terrore è sconvolto il mondo. Un assalto kamikaze con esplosioni e sparatorie è avvenuto oggi in Kenya, nella

Attentato Kamikaze a Nairobi – Kamikaze attack in Nairobi

In questi giorni aver riportato in Italia il terrorista Battisti sembra essere la panacea di tutti i mali, ma di ben altro terrore è sconvolto il mondo. Un assalto kamikaze con esplosioni e sparatorie è avvenuto oggi in Kenya, nella

“Prenditi cura di te”, una rete sul territorio – “Take care of yourself”, a network on the territory

«Sono sul divano a guardare la tv, sento la chiave che gira nella toppa, mi manca il respiro». «Eccolo, sta arrivando. Il pranzo ancora non è pronto. Ho paura». «La violenza ha mille risvolti, non è solo fisica. Ci sono

“Prenditi cura di te”, una rete sul territorio – “Take care of yourself”, a network on the territory

«Sono sul divano a guardare la tv, sento la chiave che gira nella toppa, mi manca il respiro». «Eccolo, sta arrivando. Il pranzo ancora non è pronto. Ho paura». «La violenza ha mille risvolti, non è solo fisica. Ci sono

2.682 attentati terroristici in Europa fra il 2006 e il 2013. Quelli di matrice islamica sono lo 0,6%… – 2.682 terrorist attacks in Europe between 2006 and 2013. Those of Islamic origin are 0.6% …

«Un Rapporto dell’Interpol stima che fra il 2006 e il 2013 in Europa ci sono stati 2.682 attentati terroristici. Un numero spaventoso. La cosa curiosa è che solo lo 0,6% di questi attentati – dice sempre il Rapporto -, cioè

2.682 attentati terroristici in Europa fra il 2006 e il 2013. Quelli di matrice islamica sono lo 0,6%… – 2.682 terrorist attacks in Europe between 2006 and 2013. Those of Islamic origin are 0.6% …

«Un Rapporto dell’Interpol stima che fra il 2006 e il 2013 in Europa ci sono stati 2.682 attentati terroristici. Un numero spaventoso. La cosa curiosa è che solo lo 0,6% di questi attentati – dice sempre il Rapporto -, cioè

Formazione per giornalisti. Islam: religione di pace o “sacralizzazione” della violenza? – Islam: religion of peace or “sacralization” of violence?

Evento di formazione per i colleghi giornalisti. L’8 ottobre, dalle 9.30 alle 13.30 saremo all’Open Testolini di Mestre (Ve) per parlare di “Islam: religione di pace o “sacralizzazione della violenza?” Con me Paolo Gonzaga – traduttore, giornalista free-lance, analista politico.

Formazione per giornalisti. Islam: religione di pace o “sacralizzazione” della violenza? – Islam: religion of peace or “sacralization” of violence?

Evento di formazione per i colleghi giornalisti. L’8 ottobre, dalle 9.30 alle 13.30 saremo all’Open Testolini di Mestre (Ve) per parlare di “Islam: religione di pace o “sacralizzazione della violenza?” Con me Paolo Gonzaga – traduttore, giornalista free-lance, analista politico.

Quando la vittima lo è anche di certa stampa – When the victim is also a certain press

D’accordo con la collega. La vittima è vittima due volte, perché di lei a nessuno interessa, anzi, aleggia l’idea che – sotto sotto – se l’è andata a cercare. Chi ha ammazzato invece è degno di scusanti. C’è sempre qualcosa

Quando la vittima lo è anche di certa stampa – When the victim is also a certain press

D’accordo con la collega. La vittima è vittima due volte, perché di lei a nessuno interessa, anzi, aleggia l’idea che – sotto sotto – se l’è andata a cercare. Chi ha ammazzato invece è degno di scusanti. C’è sempre qualcosa

Uomini e donne: collaborazione, non divisioni ideologiche – Men and women: collaboration, not ideological divisions

“Amore, se mi uccidi, poi chi picchi?”. Dice così – vado a memoria – un manifesto che pubblicizza un incontro contro la violenza alle donne, che dovrebbe svolgersi a Potenza. Non condivido l’immagine, perché secondo me ha già avuto fin

Uomini e donne: collaborazione, non divisioni ideologiche – Men and women: collaboration, not ideological divisions

“Amore, se mi uccidi, poi chi picchi?”. Dice così – vado a memoria – un manifesto che pubblicizza un incontro contro la violenza alle donne, che dovrebbe svolgersi a Potenza. Non condivido l’immagine, perché secondo me ha già avuto fin

Quanto siamo caduti in basso! – How we fell low!

In nome di qualche voto in più o per vendere qualche copia in più di giornale, si fa nuovamente scempio di due ragazze, morte in maniera orribile. Poi, tra qualche settimana, quando scatterà l’effetto 8 marzo, ci riempiremo la bocca

Quanto siamo caduti in basso! – How we fell low!

In nome di qualche voto in più o per vendere qualche copia in più di giornale, si fa nuovamente scempio di due ragazze, morte in maniera orribile. Poi, tra qualche settimana, quando scatterà l’effetto 8 marzo, ci riempiremo la bocca

Le dieci “crisi dimenticate” dai media nel 2017 – The ten “crises forgotten” by the media in 2017 – 2017 الأزمات التي نسيتها” وسائل الإعلام في عام

«C’è un posto sulla terra dove ogni giorno, in media, oltre 5.000 persone devono fuggire dalle loro case. C’è un Paese in cui quasi la metà di tutti i bambini piccoli sta morendo di fame. Conosci questi posti? Se la

Le dieci “crisi dimenticate” dai media nel 2017 – The ten “crises forgotten” by the media in 2017 – 2017 الأزمات التي نسيتها” وسائل الإعلام في عام

«C’è un posto sulla terra dove ogni giorno, in media, oltre 5.000 persone devono fuggire dalle loro case. C’è un Paese in cui quasi la metà di tutti i bambini piccoli sta morendo di fame. Conosci questi posti? Se la

A cosa serve la memoria se la violenza sembra non avere mai fine?

Oggi Giorno della memoria, a Kabul, Afghanistan, un attacco suicida nei pressi dell’edificio che ospita l’Alto Consiglio di pace ha portato con sé 95 morti e 163 feriti. Nella città brasiliana di Fortaleza, un commando armato è entrato in un

A cosa serve la memoria se la violenza sembra non avere mai fine?

Oggi Giorno della memoria, a Kabul, Afghanistan, un attacco suicida nei pressi dell’edificio che ospita l’Alto Consiglio di pace ha portato con sé 95 morti e 163 feriti. Nella città brasiliana di Fortaleza, un commando armato è entrato in un

Messico. Uccisa la magistrata che difendeva le donne

2.735 omicidi nel 2016; 1.055 le morti tra gennaio e marzo 2017. Sono le donne ammazzate in Messico, spesso vittime del narcotraffico. A questo va aggiunto il numero crescente di violenze: nel Paese il 47% delle donne tra i 16

Messico. Uccisa la magistrata che difendeva le donne

2.735 omicidi nel 2016; 1.055 le morti tra gennaio e marzo 2017. Sono le donne ammazzate in Messico, spesso vittime del narcotraffico. A questo va aggiunto il numero crescente di violenze: nel Paese il 47% delle donne tra i 16