Articoli con tag: Yemen

Marzo, mese privilegiato per “dichiarare” guerra – March, a privileged month to “declare” war

Nella notte del 24 marzo 1999, la Nato con l’operazione Allied Force, scatenava i bombardamenti aerei su Serbia, Montenegro e Kosovo, per punire il presidente serbo Slobodan Milosevic e far cessare la violenza della sua polizia sulle popolazioni kosovare di

Marzo, mese privilegiato per “dichiarare” guerra – March, a privileged month to “declare” war

Nella notte del 24 marzo 1999, la Nato con l’operazione Allied Force, scatenava i bombardamenti aerei su Serbia, Montenegro e Kosovo, per punire il presidente serbo Slobodan Milosevic e far cessare la violenza della sua polizia sulle popolazioni kosovare di

Romina Gobbo spiega i possibili scenari qualora Isis venga sconfitto

In questa puntata di Liqā’ u-l’Asdiqā’ cerchiamo di capire che cosa succederà se Isis sarà sconfitto.  

Romina Gobbo spiega i possibili scenari qualora Isis venga sconfitto

In questa puntata di Liqā’ u-l’Asdiqā’ cerchiamo di capire che cosa succederà se Isis sarà sconfitto.  

L’Africa “cammina” con i piedi delle donne, ma anche con la loro testa e il loro cuore – Africa “walks” on women’s feet, but also with their head and their hearts

Nel continente nero è cominciata la rivoluzione rosa. E non è solo una questione di abito, anche se non c’è dubbio che il mondo delle donne africane sia un mondo a colori. La vera ricoluzione comincia dal nord – dalla

L’Africa “cammina” con i piedi delle donne, ma anche con la loro testa e il loro cuore – Africa “walks” on women’s feet, but also with their head and their hearts

Nel continente nero è cominciata la rivoluzione rosa. E non è solo una questione di abito, anche se non c’è dubbio che il mondo delle donne africane sia un mondo a colori. La vera ricoluzione comincia dal nord – dalla

Primavera araba o inverno dello scontento arabo?

«Più che di primavera araba, in molti parliamo di “inverno dello scontento” arabo, visto che ancora non è chiaro come si evolverà la situazione». A parlare così è Matteo Legrenzi, docente di Relazioni internazionali all’Università Ca’ Foscari di Venezia, che,

Primavera araba o inverno dello scontento arabo?

«Più che di primavera araba, in molti parliamo di “inverno dello scontento” arabo, visto che ancora non è chiaro come si evolverà la situazione». A parlare così è Matteo Legrenzi, docente di Relazioni internazionali all’Università Ca’ Foscari di Venezia, che,

La situazione dei Paesi nel Medio Oriente

I turchi non possono convertirsi apertamente al cristianesimo, a causa delle discriminazioni nei confronti dei convertiti. Vittime per tutto il XX secolo dell’ostilità della Repubblica turca nei confronti dei non musulmani, i greco-ortodossi in Turchia non sono più di 2.500.

La situazione dei Paesi nel Medio Oriente

I turchi non possono convertirsi apertamente al cristianesimo, a causa delle discriminazioni nei confronti dei convertiti. Vittime per tutto il XX secolo dell’ostilità della Repubblica turca nei confronti dei non musulmani, i greco-ortodossi in Turchia non sono più di 2.500.