Siria. Giocando con i gas tossici – Syria. Playing with toxic gases

Dalla notte fra sabato e domenica raid aerei con annessi bombardamenti chimici continuano a colpire Douma, principale città della Ghouta orientale, periferia est di Damasco. Si stima un centinaio di morti, fra cui molti bambini, e un migliaio di feriti.

Siria. Giocando con i gas tossici – Syria. Playing with toxic gases

Dalla notte fra sabato e domenica raid aerei con annessi bombardamenti chimici continuano a colpire Douma, principale città della Ghouta orientale, periferia est di Damasco. Si stima un centinaio di morti, fra cui molti bambini, e un migliaio di feriti.

Sono italiana e ora anche cristiana – I am Italian and now also Christian

«Non vedevo l’ora di essere battezzata. Sono onorata e mi sento gratificata. Ma soprattutto devo ringraziare i miei ge- nitori che mi hanno permesso di scegliere tra l’aderire alla loro religione induista oppure diventare cristiana». Husna, quindici anni, occhioni neri

Sono italiana e ora anche cristiana – I am Italian and now also Christian

«Non vedevo l’ora di essere battezzata. Sono onorata e mi sento gratificata. Ma soprattutto devo ringraziare i miei ge- nitori che mi hanno permesso di scegliere tra l’aderire alla loro religione induista oppure diventare cristiana». Husna, quindici anni, occhioni neri

Il lascito di padre aaugusto Luca veterano dei saveriani nel mondo – The legacy of father Augusto Luca, veteran of the Xaverians in the world

«Ha attraversato un secolo, ha cono- sciuto il fondatore dei saveriani, san Guido Conforti alla cui opera si è appassionato, tanto da dedicargli vari libri, mettendone in evidenza lo spessore umano e spirituale. Nella sua lunga vita ha potuto visitare

Il lascito di padre aaugusto Luca veterano dei saveriani nel mondo – The legacy of father Augusto Luca, veteran of the Xaverians in the world

«Ha attraversato un secolo, ha cono- sciuto il fondatore dei saveriani, san Guido Conforti alla cui opera si è appassionato, tanto da dedicargli vari libri, mettendone in evidenza lo spessore umano e spirituale. Nella sua lunga vita ha potuto visitare

Il bello dell’andare “OltreConfine” – The beauty of going across the border

Ieri sera a Valdagno, siamo andati “OltreConfine”. Paola Dal Lago, valdagnese, ci ha raccontato come si vive in Israele dove risiede da vent’anni. E io, come sempre, faccio da spalla. “OltreConfine” è una bella realtà che comprende varie associazioni e

Il bello dell’andare “OltreConfine” – The beauty of going across the border

Ieri sera a Valdagno, siamo andati “OltreConfine”. Paola Dal Lago, valdagnese, ci ha raccontato come si vive in Israele dove risiede da vent’anni. E io, come sempre, faccio da spalla. “OltreConfine” è una bella realtà che comprende varie associazioni e

Vicenza. Il Festival Biblico punta lo sguardo sul “futuro” – The Biblical Festival focuses on the “future”

«Una risata per affrontare meglio il futuro». La offrirà la diocesi di Verona, con lo spettacolo “Bibbia” del comico Paolo Cevoli, dove «Dio è il primo attore». Qui “futuro” ha un significato ben preciso: è infatti il tema del Festival

Vicenza. Il Festival Biblico punta lo sguardo sul “futuro” – The Biblical Festival focuses on the “future”

«Una risata per affrontare meglio il futuro». La offrirà la diocesi di Verona, con lo spettacolo “Bibbia” del comico Paolo Cevoli, dove «Dio è il primo attore». Qui “futuro” ha un significato ben preciso: è infatti il tema del Festival

Adesso, Jimmy, riposo! – Now, Jimmy, rest!

Ieri se n’è andato Jimmy, inquadrato nel contingente italiano in Libano. Era un bel pastore belga di 11 anni, “veterano” di aree di conflitto. Sei missioni all’estero, in Afghanistan, Kosovo e Libano. Un malore lo ha colto mentre svolgeva il

Adesso, Jimmy, riposo! – Now, Jimmy, rest!

Ieri se n’è andato Jimmy, inquadrato nel contingente italiano in Libano. Era un bel pastore belga di 11 anni, “veterano” di aree di conflitto. Sei missioni all’estero, in Afghanistan, Kosovo e Libano. Un malore lo ha colto mentre svolgeva il

King, simbolo immortale della lotta per i diritti civili – King, immortal symbol of the struggle for civil rights

Cinquant’anni fa – il 4 aprile 1968 – veniva assassinato il politico statunitense Martin Luther King. Ma la morte non riuscì a zittire la voce dell’uomo che si era battuto contro la discriminazione razziale dei neri negli Usa. Anzi, quel

King, simbolo immortale della lotta per i diritti civili – King, immortal symbol of the struggle for civil rights

Cinquant’anni fa – il 4 aprile 1968 – veniva assassinato il politico statunitense Martin Luther King. Ma la morte non riuscì a zittire la voce dell’uomo che si era battuto contro la discriminazione razziale dei neri negli Usa. Anzi, quel

«Francesco, il papa che si espone» – «Francis, the Pope exposing himself»

«Mi piace papa Francesco perché è un papa che si espone»: me l’ha detto qualche giorno fa don Francesco Pesce, parroco della parrocchia di Santa Maria ai Monti di Roma. Direi parole profetiche. Oggi papa Francesco si è esposto come

«Francesco, il papa che si espone» – «Francis, the Pope exposing himself»

«Mi piace papa Francesco perché è un papa che si espone»: me l’ha detto qualche giorno fa don Francesco Pesce, parroco della parrocchia di Santa Maria ai Monti di Roma. Direi parole profetiche. Oggi papa Francesco si è esposto come

Vicenza. La scelta di Chiky guidata dalla conversione del nonno – The choice of Chiky led by the conversion of his grandfather

Mamma Rong è di origine cinese, papà Mot vietnamita; arrivarono in Italia negli anni ’70 per scappare dalla guerra. I nonni paterni erano di “provenienza invertita”: al nonna vietnamita e il nonno cinese. Un curioso mix, quello degli antenati di

Vicenza. La scelta di Chiky guidata dalla conversione del nonno – The choice of Chiky led by the conversion of his grandfather

Mamma Rong è di origine cinese, papà Mot vietnamita; arrivarono in Italia negli anni ’70 per scappare dalla guerra. I nonni paterni erano di “provenienza invertita”: al nonna vietnamita e il nonno cinese. Un curioso mix, quello degli antenati di

Quando le immagini cercano Dio – When images search for God

Quando l’artista parla di Dio, «parla anche della sua vita. Parte da un dato materiale – quello che siamo – per raccontare la trascendenza». Lo dice Andrea Nante, direttore del Museo diocesano di Padova che, fino al 24 giugno, ospita

Quando le immagini cercano Dio – When images search for God

Quando l’artista parla di Dio, «parla anche della sua vita. Parte da un dato materiale – quello che siamo – per raccontare la trascendenza». Lo dice Andrea Nante, direttore del Museo diocesano di Padova che, fino al 24 giugno, ospita