11 luglio 1995: Srebrenica – 11 July 1995: Srebrenica

11 luglio 1995: a Srebrenica, sull’altra sponda dell’Adriatico, si consumava un genocidio che abbiamo ritenuto essere un ultimo “esempio di Medioevo”. Questo ci faceva dormire sonni tranquilli, perché ci faceva pensare che non si sarebbe potuto ripetere. Ma la verità

11 luglio 1995: Srebrenica – 11 July 1995: Srebrenica

11 luglio 1995: a Srebrenica, sull’altra sponda dell’Adriatico, si consumava un genocidio che abbiamo ritenuto essere un ultimo “esempio di Medioevo”. Questo ci faceva dormire sonni tranquilli, perché ci faceva pensare che non si sarebbe potuto ripetere. Ma la verità

L’acqua, vero bene comune. «Ora serve un governo mondiale» – «Water, a true common good. Now we need a world government»

«L’utopia è il motore del cambiamento, la forza degli esseri umani». Per Riccardo Petrella, professore emerito dell’Università Cattolica di Lovanio (Belgio), solo «l’audacia» – come titola la campagna “L’audacia nel nome dell’umanità” di cui è uno dei promotori – può

L’acqua, vero bene comune. «Ora serve un governo mondiale» – «Water, a true common good. Now we need a world government»

«L’utopia è il motore del cambiamento, la forza degli esseri umani». Per Riccardo Petrella, professore emerito dell’Università Cattolica di Lovanio (Belgio), solo «l’audacia» – come titola la campagna “L’audacia nel nome dell’umanità” di cui è uno dei promotori – può

Donne, solo gambe o anche cervello? – Women, just legs or even brains?

“Von der Leyen e Lagarde. Due donne alla guida dell’Europa” (Ansa) Von der Leyen e Lagarde: due donne alla guida dell’Europa” (Vanity Fair) “Due donne alla guida dell’Europa: Lagarde alla BCE e Von der Leyen alla Commissione” (ilsole24ore.it) “Due donne

Donne, solo gambe o anche cervello? – Women, just legs or even brains?

“Von der Leyen e Lagarde. Due donne alla guida dell’Europa” (Ansa) Von der Leyen e Lagarde: due donne alla guida dell’Europa” (Vanity Fair) “Due donne alla guida dell’Europa: Lagarde alla BCE e Von der Leyen alla Commissione” (ilsole24ore.it) “Due donne

L’eredità di madre Tosi, contemplare nel mondo – Mother Tosi’s legacy, contemplating in the world

“Nel silenzio che mi avvolge, mi rendo conto con estrema chiarezza del come io venga usata per un compito che davvero mi supera. A volte mi sembra che per raggiungere determinate anime, il suo Spirito mi trapassi. Allora avverto che

L’eredità di madre Tosi, contemplare nel mondo – Mother Tosi’s legacy, contemplating in the world

“Nel silenzio che mi avvolge, mi rendo conto con estrema chiarezza del come io venga usata per un compito che davvero mi supera. A volte mi sembra che per raggiungere determinate anime, il suo Spirito mi trapassi. Allora avverto che

Nessun muro ferma chi ha fame di pane e di giustizia – No wall stops those hungry for bread and justice

54 migranti salvati oggi; 82 dispersi ieri sera. Braccio di ferro sui porti. Stessa scena che si ripete, con poche varianti, ormai da anni. E poi il solito refrain: “L’Italia lasciata sola. L’Europa che si disinteressa”. Poi però quando in

Nessun muro ferma chi ha fame di pane e di giustizia – No wall stops those hungry for bread and justice

54 migranti salvati oggi; 82 dispersi ieri sera. Braccio di ferro sui porti. Stessa scena che si ripete, con poche varianti, ormai da anni. E poi il solito refrain: “L’Italia lasciata sola. L’Europa che si disinteressa”. Poi però quando in

Afghanistan. Il terrore non si ferma – Afghanistan. Terror does not stop

Ancora un attentato oggi nella capitale afghana Kabul, vicino al Ministero della Difesa. Altri 26 bambini feriti (oltre ad un’ottantina di adulti). La rivendicazione è arrivata dal portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid. Ricordo che a Doha (Qatar) proprio in questi

Afghanistan. Il terrore non si ferma – Afghanistan. Terror does not stop

Ancora un attentato oggi nella capitale afghana Kabul, vicino al Ministero della Difesa. Altri 26 bambini feriti (oltre ad un’ottantina di adulti). La rivendicazione è arrivata dal portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid. Ricordo che a Doha (Qatar) proprio in questi

Emanuele Alecci: «La fede mi ha fatto scoprire il volontariato» – Emanuele Alecci: «Faith made me discover volunteering»

«Non c’è nessuno che non ce la può fare»: una certezza che si impone dopo quarant’anni nel mondo del volontariato. Emanuele Alecci, presidente provinciale del Centro servizi volontariato (Csv) di Padova, sa che il volontario, se adeguatamente preparato, è una

Emanuele Alecci: «La fede mi ha fatto scoprire il volontariato» – Emanuele Alecci: «Faith made me discover volunteering»

«Non c’è nessuno che non ce la può fare»: una certezza che si impone dopo quarant’anni nel mondo del volontariato. Emanuele Alecci, presidente provinciale del Centro servizi volontariato (Csv) di Padova, sa che il volontario, se adeguatamente preparato, è una

Il successo politico è un’altra cosa – Political success is something else

Ma com’è successo che l’Italia che ha dato i natali a Leonardo Da Vinci, Michelangelo, Botticelli, Caravaggio sia caduta così in basso da ritenere un successo politico lasciare in mezzo al mare 40 persone? Al netto della questione umanitaria che

Il successo politico è un’altra cosa – Political success is something else

Ma com’è successo che l’Italia che ha dato i natali a Leonardo Da Vinci, Michelangelo, Botticelli, Caravaggio sia caduta così in basso da ritenere un successo politico lasciare in mezzo al mare 40 persone? Al netto della questione umanitaria che

Quei rapimenti troppo scomodi – Those kidnappings too inconvenient

Ci sono rapimenti e… rapimenti. Rapiti di serie A (che provocano grande mobilitazione) e di serie B (che vengono presto dimenticati, con la scusa “meglio il silenzio per non compromettere la trattativa”). Di solito quelli di serie A sono ai

Quei rapimenti troppo scomodi – Those kidnappings too inconvenient

Ci sono rapimenti e… rapimenti. Rapiti di serie A (che provocano grande mobilitazione) e di serie B (che vengono presto dimenticati, con la scusa “meglio il silenzio per non compromettere la trattativa”). Di solito quelli di serie A sono ai

San Francesco e il Sultano, sfida per il mondo – Saint Francis and the Sultan, challenge for the world

«Questo incontro ci insegna a guardare nel volto dell’altro. Chiunque sia l’altro, per il cristiano non è un estraneo o un immigrato, ma un fratello». L’incontro di cui parla padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa della Basilica di San

San Francesco e il Sultano, sfida per il mondo – Saint Francis and the Sultan, challenge for the world

«Questo incontro ci insegna a guardare nel volto dell’altro. Chiunque sia l’altro, per il cristiano non è un estraneo o un immigrato, ma un fratello». L’incontro di cui parla padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa della Basilica di San