Disabili: un esoscheletro per ritornare a vivere

Si indossa come una tuta e permette la deambulazione di pazienti che hanno perso, totalmente o parzialmente, la facoltà di camminare, a causa di lesioni midollari o per esiti da ictus. Lo scorso 16 settembre, l’esoscheletro robotico (Ekso è prodotto dalla californiana Ekso Bionics, e distribuito in Italia dall’Emac di Genova) ha avuto un testimonial d’eccezione. Simone Careddu, 34 anni, primo maresciallo della Folgore, oggi paraplegico a causa delle gravi lesioni riportate a seguito dell’esplosione di un ordigno in Afghanistan nel 2009, ha “collaudato” il dispositivo bionico, nel dipartimento di riabilitazione del “Sacro Cuore don Calabria” di Negrar (Verona), secondo ospedale del Veneto a disporne.
Si tratta di una struttura di acciaio e carbonio, del peso di circa 20 chilogrammi, utilizzabile solo con il supporto dei fisioterapisti. Attivata da piccoli spostamenti laterali del corpo, essa avvia il meccanismo del passo, che risulta del tutto simile a quello naturale.
In caso di lesioni incomplete, l’utilizzo nella fase più precoce della riabilitazione può consentire un migliore e più veloce recupero della funzione deambulatoria. Nelle lesioni complete, i vantaggi, oltre che psicologici, sono legati al mantenimento dell’elasticità articolare e del trofismo muscolare e al miglioramento delle funzioni intestinali e cardiocircolatorie.
Careddu, di origini sarde, ma veronese d’adozione, in questi sei anni, ha affrontato molti interventi chirurgici e un lungo percorso di riabilitazione nel centro specializzato di Nottwil, (Svizzera). Una grande forza d’animo, la stessa che serve nei corridoi di Negrar per alzarsi e camminare. La vita continua, anche se sotto una prospettiva diversa.

© 2015 Romina Gobbo
pubblicato su Avvenire – 11 novembre 2015 – pag. 10

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: