La mia solidarietà agli amici musulmani

Sono solidale in questi giorni con gli amici musulmani, perché sono loro in questo momento i più in difficoltà. Sono loro ad essere obiettivo di sguardi sospetti, di appellativi sgradevoli, sono loro a cui viene continuamente chiesto di dissociarsi dalle azioni terroristiche, dissociarsi dalla violenza, dall’odio… Ma la maggior parte di queste persone non conosce la violenza, non conosce l’odio, è integrata nelle nostre società, vive la nostra stessa quotidianità, le nostre stesse fatiche. Da che cosa devono dissociarsi? E’ come se il mio vicino di casa ammazzasse la moglie, e io dovessi dire in continuazione: “Io non c’entro, non approvo…”. Ma ci mancherebbe. In realtà, la comunità islamica sana si è dissociata subito, l’ha fatto anche dopo Charlie Hebdo. Il problema è che un comunicato stampa non fa lo stesso rumore di un massacro. E la tv spazzatura invita sempre i soliti noti, in nome di una fantomatica audience. Vogliamo che i musulmani si dissocino? Non tocca solo a loro. Facciamolo tutti insieme, dissociamoci da chi uccide in nome di Dio, ma dissociamoci anche da chi vende armi a Paesi in guerra seduto ad una comoda scrivania indossando il vestito della festa.

© 2015 Romina Gobbo

pubblicato su Facebook – 20 novembre 2015

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: