Il Patriarcato Latino di Gerusalemme dice no alla legge sulle annessioni retroattive

“Annessione de facto di territori privati palestinesi” che “mina la soluzione dei due Stati”, elimina ancora di più le “speranze di pace” e rischia di provocare “gravi conseguenze”. Il Patriarcato latino di Gerusalemme ha espresso ieri, con un comunicato, il suo giudizio negativo e le proprie preoccupazioni rispetto alla legge approvata dal Parlamento israeliano lunedì 6 febbraio, che ha “regolarizzato” retroattivamente circa 4mila unità abitative degli insediamenti dei coloni israeliani costruiti abusivamente su territori palestinesi occupati illegalmente dall’esercito israeliano.
Tale provvedimento viene definito “ingiusto e unilaterale”, e allontana un futuro di pace e di giustizia in Terra Santa. Il Patriarcato, pertanto, richiama i leader ad “assumere provvedimenti decisivi in favore della pace, della giustizia e e della dignità per tutti”.

© 2017 Romina Gobbo – 9 febbraio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: