Il 2018 è qui. Forza, un po’ di sano entusiasmo sessantottino di cambiare il mondo

Cari amici/amiche l’anno va a finire. Stasera si festeggia e domani sarà… esattamente come oggi e come ieri. Ma tant’è.

Nel 2018 ricorrono i cinquant’anni dal 1968, un anno – così come il 69-70 – che ha segnato la nostra epoca, cambiando alcuni modi di pensare, qualche struttura sociale, rendendo più reale la possibilità di aprire il dialogo con il potere. Poi purtroppo c’è stata la degenerazione e si è perso di vista quasi del tutto lo scopo iniziale. Però quell’inizio mi ricorda un po’ l’inizio delle primavere arabe. Grandi movimenti di piazza. I giovani uniti con l’idea di cambiare il mondo. Questa crisi che sembra non finire mai, a me sembra che sia mentale ancora prima che economica. Allora auguro a tutti proprio questo, di tornare a sognare di cambiare il mondo, di mettere da parte le lamentele, e di ritrovare un po’ di quell’entusiasmo, di quegli ideali, che nel 1968 facevano battere il cuore. Che il 2018 porti la voglia di tornare all’impegno sociale, alla solidarietà. Oggi più che mai ce n’è bisogno. Tanti auguri di buon anno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: