Vik a Gaza è ancora vivo – Vik in Gaza is still alive

Ho ricordato una nascita, adesso ricordo una morte. Il 15 aprile 2011 a Gaza veniva assassinato Vittorio Arrigoni, volontario e attivista per i diritti umani, e uno dei pochi testimoni oculari di “Piombo Fuso” (27 dicembre 2008 – 18 gennaio 2009). Dal suo blog Guerrilla Radio Vik raccontava la campagna militare di Israele contro Hamas, con “obiettivo punitivo per aver lanciato razzi Qassam contro i civili del sud di Israele” (versione governativa ufficiale). Peccato che anche a Gaza muoiono i civili; le bombe cadono sulle scuole, sulle case, sugli ospedali. A proposito di gas tossici. Le varie commissioni di inchiesta hanno accusato Israele di aver fatto uso di fosforo bianco. Prima ha negato, poi ha dovuto ammetterne l’uso, ma solo “a scopo di illuminazione, non contro i civili”. Ma quando la Croce Rossa potè finalmente entrare per prestare soccorso, le piaghe di donne e bambini non lasciavano dubbi. Il fosforo bianco è tossico per gestione e inalazione, provoca necrosi ossea e, esposto all’aria, brucia e così sulla pelle provoca ustioni gravissime e dolorosissime. E una serie di altre complicanze.
Il ricordo di Vik a Gaza è ancora vivo. #restiamoumani

© 2018 – Romina Gobbo – Facebook 15 aprile 2018

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: