Beslan, settembre 2004: strage di bambini – Beslan, September 2004: massacre of children

Tra l’1 e il 3 settembre 2004 nella Scuola numero 1 di Beslan (Ossezia del Nord) si perpetrò un massacro. Trentadue terroristi, fondamentalisti islamici e separatisti ceceni, occuparono una scuola e sequestrarono circa 1.200 persone fra ragazzi e adulti. Poi minarono l’edificio, minacciando di farlo saltare in aria se ci fosse stato un raid della polizia. All’inizio si tentò una mediazione, poi la situazione sfuggì di mano e ci furono alcune esplosioni la cui matrice non era ben chiara. Pertanto le forze speciali russe fecero irruzione: il massacro portò alla morte di 330 persone (anche 31 sequestratori e 11 poliziotti), fra cui 186 bambini, e oltre 700 feriti. Il 3 settembre è stato proclamato in Ossezia giornata di lutto nazionale. Ci sono ancora dubbi su quello che effettivamente i terroristi volevano, si parlò di indipendenza della Cecenia, ma anche di volontà di scatenare una guerra nel Caucaso e della partecipazione dei servizi segreti. Secondo alcuni, le indagini furono condotte in maniera frettolosa e la stampa censurata. Gran parte della comunità internazionale bollò l’evento come atto terroristico compiuto ai danni di bambini innocenti. Le donne che persero i loro figli si sono unite nel Comitato delle madri di Beslan per chiedere giustizia, ma non hanno vita facile. Forse la verità non la si vuol trovare.

© 2018 Romina Gobbo – Facebook 1 settembre 2018

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: