La memoria monito per il futuro – The memory warning for the future

A chi gli chiedeva perché lui e Francesca non mettessero al mondo un figlio, Giovanni rispondeva: «Perché non si fanno orfani». Invece da quel 23 maggio 1992, siamo tutti orfani. Perché con la morte del giudice Falcone e due mesi dopo, del collega Paolo Borsellino, sono morti i due massimi esponenti della lotta alla mafia. Non potremo mai sapere come sarebbe andata se fossero sopravvissuti e avessero continuato la loro opera, sappiamo però che la mafia oggi è più viva che mai, che si è infiltrata in tutti i gangli della società, fin anche nei rapporti personali, perché prima ancora di essere un’organizzazione criminale, è un modo di essere e di pensare. Se non si sradica la cultura mafiosa – cominciando con l’insegnare ai propri figli a non accettare compromessi e scorciatoie -, arresti e sequestri resteranno solo misure temporanee. Conservare la memoria ha senso se serve come monito per il futuro.

© 2019 Romina Gobbo – Facebook 23 maggio 2019

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: