Missionaria laica di Schio della “Mato Grosso” aggredita in casa in Perù: è ricoverata in ospedale

Parte dai tanti amici l’appello alla preghiera per Nadia De Munari, missionaria laica dell’Operazione Mato Grosso a Chimbote, sulla costa centro-settentrionale del Perù. Nadia, cinquant’anni, originaria di Giavenale, quartiere di Schio (Vicenza) è in missione da oltre vent’anni. La missionaria è stata aggredita nella sua camera da letto mercoledì 20 aprile, probabilmente all’alba. L’aggressione è stata piuttosto violenta, tanto che Nadia è stata trasportata subito all’ospedale e quindi trasferita a Lima, dove è stata operata. Le condizioni sono “stabili”. Le ragazze che abitano nello stesso edificio di Nadia, non vedendola a colazione si sono allarmate. Ed è intervenuto don Raffaele Refosco, che vive nelle vicinanze. Il sacerdote ha trovato Nadia immobile sul pavimento e l’ha assistita fino all’arrivo in ospedale. Gli inquirenti indagano sulle motivazioni dell’aggressione.

© 2021 Romina Gobbo

pubblicato su Avvenire – Mondo - sabato 24 aprile 2021  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: