Continuano gli attacchi terroristici in Burkina Faso


Molti mi chiedono che cosa sto a fare in Burkina. La guerra è in #Ucraina. Certo. La #Guerra più evidente è in #Ucraina. In #BurkinaFaso si combatte dal 2015 contro miliziani jihadisti che hanno sconfinato dal #Mali. Ma a noi in Occidente interessa poco. Sbagliando clamorosamente, visto che il #Sahel è la porta d’ingresso per l’Europa.

Oggi 7 persone sono morte in un attacco terroristico ad Arbinda, nella regione del Sahel, nel nord del Burkina. Ieri 15 civili uccisi vicino a Dori, sempre nel nord. Una zona considerata rossa. E l’elenco potrebbe continuare a lungo. Dal 2015 ci sono stati 2.000 morti e milioni di sfollati. La zona più calda è quella cosiddetta “dei tre confini”: tra Burkina, Mali e Niger.

#Jihad + #criminalitàorganizzata = un mix che rende l’area invivibile

#rominagobbonews #cronachedallafrica

© 2022 Romina Gobbo 

pubblicato domenica 20 marzo 2022 su LinkedIn e Facebook

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: