Il 2% del Pil destinato alle spese militari

Aumentano le spese militari, aumenta la militarizzazione. Una decisione la cui ratio fa pensare solo alla lobby delle armi. Altrimenti non se ne capisce la ragione visto che l’Italia per Costituzione ripudia la guerra. E visto che gli italiani non sono certo un popolo di guerrafondai o di combattenti. Facciamo parte della Nato e questo è un legame ben stretto. Però la domanda è: far parte di questa Alleanza significa avere degli impegni da rispettare, oppure obblighi dai quali non ci si può svincolare mai? Mi ricorda la vicenda del “Dal Molin” a Vicenza. Tutte le proteste dei cittadini non sono servite a fermare la costruzione della nuova base americana. Finché si scoprì che non c’erano possibilità di sottrarsi a quella realizzazione che risaliva ad accordi remoti.

#tuttogiadeciso

© 2022 Romina Gobbo 

pubblicato giovedì 24 marzo 2022 su LinkedIn e Facebook

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: